Le petizione lanciata online

Sesto fiorentino: appello dei lavoratori della Ginori per riaprire il Museo di Doccia. «I have a dream»

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

SESTO FIORENTINO – La petizione, sottoscritta dai lavoratori della Ginori, è rivolta al presidente della Regione Enrico Rossi, come rappresentante delle istituzioni ed è stata lanciata on line, sulla piattaforma Change.org. Per ora le firme sono oltre 100, e tra chi lascia i commenti ci sono ex operai, lavoratori, sestesi. «Qualcuno prima di noi ha usato la locuzione I have a dream – dice il documento – Anche noi, più modestamente abbiamo un piccolo sogno. Vorremmo vedere nei prossimi mesi la fabbrica Ginori su un terreno di sua proprietà intraprendere gli investimenti annunciati e, accanto, il Museo di Doccia riaperto che accoglie visitatori».

L’appello ha ricevuto il sostegno di numerose realtà associative e singoli cittadini ed è stato sottoscritto dalla giunta e dall’intero Consiglio comunale di Sesto Fiorentino, dove oggi, in municipio, è stato presentato alla presenza di tutte le forze politiche sestesi, del sindaco, Lorenzo Falchi, e dei rappresentati sindacali della Richard Ginori. «Azienda, creditori, lavoratori, realtà del territorio attive per la rinascita del museo, i cittadini sestesi: chiediamo a tutti di contribuire a questo disegno organico per la propria parte  – si legge nel testo – Questa è il nostro piccolo sogno, la nostra piccola, ma preziosa battaglia di civiltà».

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.