E' successo in una scuola media

Oristano: professoressa separa alunni bravi dai ciuchi. Denunciata per abuso di mezzi di correzione

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

ORISTANO – Bravi da una parte, somari dall’altra. Ed una alunna costretta dalla sua insegnante a stare faccia al muro per ore in classe, davanti ai suoi compagni. E’ quanto è successo in una scuola media in provincia di Oristano.

L’insegnante è stata denunciata per abuso di mezzi di correzione dai Carabinieri della Compagnia di Ghilarza e trasferita ad un altra sede dall’autorità scolastica. Guai giudiziari in vista, però, anche per la mamma della bambina costretta a stare faccia al muro perché disturbava la lezione dedicata ai bravi. La donna, infatti, è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio. Quando è venuta a conoscenza del trattamento riservato alla figlia, si è presentata in classe e ha chiesto spiegazioni all’insegnante. In maniera molto decisa, a quanto pare, tanto che qualcuno ritenne necessario chiedere l’intervento dei Carabinieri a scuola.

I militari, dopo aver riportato la calma, hanno avviato un’indagine e raccolto una lunga serie di testimonianze, che poi hanno portato alla denuncia dell’insegnante per abuso di mezzi di correzione. La prof avrebbe separato fisicamente i due gruppi di studenti, con lezioni rivolte a quelli bravi. L’inchiesta ora è nelle mani della magistratura di Oristano.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.