In aumento anche le entrate tributarie

Bankitalia: aumenta ancora il debito pubblico, ormai senza freni a 2.250,4 miliardi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

ROMA – Ancora in salita il debito della Pubblica amministrazione che a gennaio è arrivato a 2.250,4 miliardi, in salita di 32,7 miliardi. Lo comunica Bankitalia nel report Finanza pubblica, Fabbisogno e Debito. L’incremento- spiega Bankitalia- è dovuto all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (34,3 miliardi, a 77,4; 63,5 miliardi alla fine di gennaio del 2016), solo in parte compensato dall’avanzo di cassa (1,3 miliardi) e dall’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del cambio dell’euro (0,4 miliardi). Nello stesso periodo le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 35,4 miliardi, in aumento del 3,3% rispetto allo stesso mese del 2016. Tuttavia, al netto di alcune disomogeneità contabili che riguardano principalmente gli incassi dell’IVA e dell’IRPEF, si può’ stimare che l’incremento sia stato più contenuto, conclude Bankitalia.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.