Appello alla vaccinazione

Sanità: dopo la meningite il morbillo, stiamo diventando gli untori d’Europa

di Ezzelino da Montepulico - - Cronaca, Lente d'Ingrandimento, Salute e benessere

Stampa Stampa

Dopo i moltissimi casi di meningite, una buona parte dei quali ha colpito la regione Toscana, adesso sembra che l’emergenza sia dovuta a una recrudescenza del morbillo, che sembrava debellato dal nostro territorio dopo le vaccinazioni di massa a cui tutti ci siamo sottoposti. Ma non è un caso, si sospetta, che molte malattie siani rinate dopo che è iniziata la massiccia presenza di immigrati in Italia, anche se le autorità sanitarie smentiscono questo assunto.

La nuova diffusione del morbillo ha colpito anche diversi operatori sanitari negli ospedali fiorentini. E i medici lanciano l’allarme, ipotizzando addirittura che, di questo passo, gli italiani vengano considerati gli untori d’Europa e non vengano accolti, se non vaccinati, negli altri paesi.

«Molti Paesi si sono dichiarati morbillo free, non vorrei che l’Italia, in un futuro non troppo
lontano, possa essere additata come untore d’Europa per malattie scomparse altrove grazie ai vaccini». Lo afferma il segretario nazionale della Federazione italiana dei medici di
medicina generale (Fimmg), Silvestro Scotti, commentando i dati diffusi dal ministero della Salute sull’incremento del 230%, da inizio 2017, dei casi di morbillo in Italia.
«I dati sono allarmanti. La situazione non può essere sottovalutata. Bisogna agire al più presto, altrimenti si corre così il rischio che vengano alzati dei muri contro gli italiani non vaccinati».

Per questo motivo, conclude, «bisogna continuare combattere con forza contro i falsi miti e
le informazioni sbagliate che alimentano le paure nei confronti delle vaccinazioni».

Credo che occorra far tesoro delle parole del segretario dei medici, e l’appello è rivolto in particolare a quei genitori che finora non hanno fatto vaccinare i bambini per scarsa fiducia o addirittura timori per la somministrazione dei vaccini.

E’ necessario che le autorità sanitaria, a cominciare dalla regione Toscana, moltiplichino corrette informazioni e appelli alla vaccinazione, se no diventeremo fra poco gli untori d’Europa.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.