Cosa fare di giorno e di sera

Week End 18-19 marzo, San Giuseppe, a Firenze e in Toscana: musica, teatro, mostre, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Stampa Stampa

FIRENZE

Alla scoperta di Palazzo Vecchio per la Festa del papà – In occasione della Festa del Babbo i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E domenica 19 propongono ai bambini e ai loro babbi un percorso alla scoperta di Palazzo Vecchio, sulle orme di Cosimo I e della sua nuerosissima famiglia. Bambini euro 2 (residenti città metropolitana) e euro 4 (non residenti) – adulti euro 12 (residenti) e euro 14 (non residenti) Informazioni e prenotazioni: Tel.055-2768224 055-2768558.

«La scuola de’ gelosi» – Rarità musicale al Teatro Goldoni (via Santa Maria, 15), dove  domenica 19 alle 16.30 va in scena «La scuola de’ gelosi», dramma giocoso musicato da Antonio Salieri, che la leggenda vuole invidioso di Mozart e addirittura suo assassino. Fole, perché giustappunto, a suo tempo, Salieri era addirittura più famoso di Mozart. L’opera, rappresentata a Venezia nel 1778, ottenne subito un grande successo a livello europeo. L’allestimento, che ha debuttato con successo a Legnago (città natale di Salieri), è frutto della collaborazione artistica fra la Fondazione Culturale Antonio Salieri di Legnago, la Fondazione Teatri delle Dolomiti di Belluno, la Fondazione Pergolesi Spontini, il Teatro Ristori, Il Teatro Marrucino e il Maggio Musicale Fiorentino; i cantanti sono tutti giovani, usciti dall’Accademia del Maggio. Biglietti euro 20, in vendita anche online

Amici della Musica – Una tre giorni al Teatro della Pergola (via della Pergola, 18) col rinomato Trio di Parma, che esegue l’integrale dei Trii di Johannes Brahms. Sabato 18 Marzo alle 16 i Trii opp.87 e 101, nella classica Il «Trio di Parma»formazione pianoforte-archi, abbinati al Trio op. 114, col clarinetto che sposa il suo canto avvolgente al violoncello e al pianoforte (clarinetto Alessandro Carbonare). Il programma verrà illustrato dagli stessi musicisti in un incontro-concerto la mattina alle 11.30m sempre al Teatro della Pergola (ingresso: euro 2). Domenica 19 Marzo alle 21 si prosegue col Trio op.8 e l’evocativo Trio op.40 per corno (con Gugliemo Pellarin), ispirato a Brahms da una visione estiva dello spettacolare sorgere del sole nella Foresta Nera. Ci sarà sempre il Trio di Parma (e non il Coro della Radio Svedese) anche lunedì 20 alle 21; in programma il Trio Hob.XV:9 di Haydn, poi, con la viola di Simonide Braconi, il Quartetto per pianoforte e archi op.60 di Brahms. Nella seconda parte si unisce il contrabbassista Giuseppe Ettorre: l’insolita formazione restituisce tutto il fascino al Quintetto op.114 “La trota”, noto con questo appellativo per via dell’omonimo Lied che Schubert usò come tema dell’Andantino. Biglietti da 5 a 25 euro, acquistabili presso: Teatro della Pergola (via della Pergola 24),  Box Office (via delle Vecchie Carceri 1) e Circuito Regionale Box Office, Dischi Fenice (via Santa Reparata 8). Info: tel. 055 210804

Laura Morante locandiera – Al Teatro della Pergola (via della Pergola, 18), sabato 18 alle 20.45 e domenica 19 alle 15.45 Laura Morante interpreta la «Locandiera B&B» di Edoardo Erba. L’idea alla base è quella de «La Locandiera» di Goldoni, ma dell’originale resta poco, come spiega Laura Morante: «i personaggi hanno una sorta, per così dire, di lontana parentela con quelli di Goldoni. Per il resto è tutto diverso, compresa l’ambientazione, decisamente più scura, più dark. E dal Veneto ci siamo spostati in Toscana. Con Roberto Andò abbiamo sfruttato il fatto che io sia toscana per innestare nel testo delle parti in cui la mia inflessione crea più leggerezza e maggiore godibilità. Quello che mi si sente parlare – precisa Laura Morante – è una sorta di ‘esperanto’ toscano, visto che nelle battute faccio confluire parole e intonazioni di diverse province toscane». Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, Firenze, 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30. Circuito regionale BoxOffice e online

Burchiello e Lorenzo il Magnifico – Sabato 18 alle 19 e domenica 19 alle 16 Marco Messeri presenta al Teatro Niccolini (via Ricasoli, 3) «Maledetti Toskani». Un one man show musicale animato dai testi di due poeti della Firenze del XV secolo, il Burchiello e Lorenzo de’ Medici detto il Magnifico. Spiega Messeri: «In scena costruiamo, dei tanto celebrati Umanesimo e Rinascimento, un esilarante parallelo coi fatti e misfatti a noi contemporanei, avvalendoci di una scatenata arguzia e appoggiandoci su un’allegra e solida impalcatura musicale con Michael Supnick alla tromba e trombone, Guido Giacomini al contrabbasso, Vincenzo Lucarelli al pianoforte». Biglietti da 18 a 24 euro. www.teatrodellapergola.it

«Irlanda in festa»Sabato 18 all’Auditorium FLOG (Via M. Mercati 24/b – Firenze) secondo e ultimo giorno della manifestazione «Irlanda in festa», con stand nel giardino per tutta la giornata, con prodotti irlandesi e in primis birre tradizionali, tra cui la Harp, la Smithwick’s e su tutte, la Guinness, che per l’occasione invierà direttamente dalla Brewery di Dublino la sua preziosa fornitura doc. La kermesse ha un posto di spicco fra gli eventi legati al St. Patrick’s Day e oggi è la più importante rassegna in Europa dedicata alla Terra del Trifoglio. La sera dalle 21.30 musica dal vivo con i longevi Whisky Trail (pionieri nel loro genere, fondati a Firenze nel 1975; 14 dischi e centinaia di concerti), preceduti dagli irlandesi The Logues. Segue RockDance con il Dj set di Lucille e Mr. Ferri www.auditoriumflog.com

Renzo Arbore – Domenica 19 alle 20.45 al Teatro Verdi (via Ghibellina 99; biglietti da 23 a 75 euro; prevendite www.teatroverdionline.it tel. 055.212320; www.boxofficetoscana.it; www.ticketone.it www.bitconcerti.it) Renzo Arbore, accompagnato dall’Orchestra Italiana, inaugura il tour 2017. Tre ore dense di spettacolo, durante le quali lo showman foggiano non si risparmia mai. «La scaletta del concerto – spiega Renzo Arbore – coniuga il nuovo e l’antico suono di Napoli: voci e cori appassionati, girandole di assoli strumentali, un’altalena di emozioni sprigionate dalle melodie della musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne, gioie e pene d’amore”. “Al suono di “Reginella”, ad esempio – aggiunge lo showman – vedo il pubblico (di tutto il mondo) cantare a squarciagola il ritornello di questo celebre brano e, magicamente, farsi trasportare proprio là (a Napoli) nella terra da dove quelle emozioni sono partite».

Paola Tiziana Cruciani – Musa di Paolo Virzì, allieva prediletta di Gigi Proietti, spalla di Enrico Brignano, Paola Tiziana Cruciani arriva al Teatro di Cestello (Piazza Cestello) questo fine settimana, sabato 18 alle 20.45 e domenica 19 alle 16.45 con la sua nuova commedia musicale «Alti e bassi», accompagnata da Alessandro Greggia, che firma anche le musiche originali, e Manuela Bisanti. Gli alti e i bassi sono quelli della vita, gli strati sociali, gli alti ideali e i bassi istinti. Il tutto rappresentato nei provini per un nuovo reality show con cinque donne ricche e cinque povere. Paola Tiziana Cruciani sarà ora Palmira, che arriva col treno a Roma tutte le mattine per fare le pulizie, ora Sabrina, signora benestante da sempre che vive all’Olgiata. Divertimento e spunti di riflessione in abbondanza. Info e prenotazioni 055.294609.

Un sacchetto d’amore a Rifredi – «Un sacchetto d’amore, ovvero i sentimenti al tempo dello shopping compulsivo» è il titolo dello spettacolo di  Antonella Questa in scena in prima nazionale al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze tel. 055/422.03.61 / www.toscanateatro.it) sabato 18 marzo alle 21. Un altro tassello del mosaico amaro, divertente e disincantato sul mondo femminile che l’attrice va componendo da anni dopo i successi di «Stasera Ovulo», «Vecchia sarai tu!» e «Svergognata». Sola in scena, col linguaggio comico e ironico che la caratterizza, dà vita a un intero mondo di personaggi ricchi di sfumature e riconoscibili dal portamento, dai gesti, dai toni della voce. Biglietti 16 / 14 euro.

Durante la giornata all’SMS di Rifredi Mercatino del riuso e di piccolo artigianato hobbistico.

Maccianti-Tavolazzi-Gatto – Domenica 19 alle 21.15 alla Sala Vanni (Piazza del Carmine) suona il Francesco Maccianti Trio (Francesco Maccianti: piano, Roberto Gatto: batteria, Ares Tavolazzi: basso), nel quale il pianista collabora con due importantissimi nomi del panorama jazz italiano. In apertura Manuel Magrini. Info: 055 240397 –  Prevendite online www.eventimusicpool.it Circuito regionale Box Office. Posto unico: 12/10  euro + d.p

La mer – Sabato 18 alle 21 e domenica 19 alle 17 a Cango (via Santa Maria, 25) la Compagnia Virgilio Sieni presenta «La mer», regia e coreografia Virgilio Sieni, musiche Claude Debussy, danzatrici Claudia Caldarano, Luna Cenere, Luisa Cortesi, Marina Giovannini, Lisa Labatut, Giulia Mureddu, altre interpreti Marisa Agostini, Elisabetta Baglioni, Dina Berni, Dagmar Lorenz, Anna Stefani, Ilaria Tocchi, produzione Ravello Festival, LuganoinScena, Compagnia Virgilio Sieni. Biglietti 12 / 10 euro. www.virgiliosieni.it

Musica a Careggi – Domenica 19 marzo l’appuntamento con la musica in ospedale firmata A.Gi.Mus. Firenze è doppio. Alle 10.30 nell’Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi (Largo Brambilla 3, ingresso libero) si esibirà per “Careggi in Musica” il giovanissimo Elia Cecino, già vincitore di concorsi nazionali ed internazionali tra cui il Premio Crescendo. In programma la Sonata op. 31 n.1 di L. Van Beethoven, le Variation serieuses op. 54 di F. Mendelssohn, estratti da Années de pèlegrinage II di F. Liszt e alcune composizioni di C. Debussy. Sempre alle 10.30, nella Ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Meyer (Viale Pieraccini, 24), nuovo appuntamento di MM – Musica al Meyer, la stagione realizzata in collaborazione con la Fondazione Meyer e pensata per i giovani pazienti dell’ospedale pediatrico. Si esibirà in concerto l’Ensemble Fantasia diretto dal trombonista Antonio Sicoli, che proporrà un programma dedicato alle fiabe di Esopo e Fedro abbinate ad alcuni celebri temi dei cartoni Disney. Per il pubblico esterno in questo caso è necessaria la prenotazione da effettuarsi all’email agimus.firenze@agimus.it

Viaggio in Musica all’Affratellamento – Un gruppo formato da Anna Maria Castelli, voce solista, Stefano Macrilló, mandoloncello, chitarra classica, cuatro venezolano, tiple colombiano, Denise Di Maria, charango, cajón, flauto, tamburi a cornice, pandeiro, Loris Di Leo, pianoforte e dal Coro Firenze Vocal Ensemble domenica 19 alle 17.30 al Teatro Affratellamento (via G.P. Orsini 73) si esibisce nel concerto «Viaggio in Musica», con un programma nel quale s’incontrano musica classica, popolare e jazz con il fine di proporre un denominatore comune semplicemente nelle emozioni musicali. Si spazia dall’Italia ai Balcani, dal Sud-America al Mar Mediterraneo. Ingresso 12 euro.

Fiori Musicali – Sabato 18 marzo alle 20 presso la Sala Concerto del Centro Studi Musica & Arte di Firenze (via Pietrapiana 32) serata dedicata alla grande musica romantica tedesca.  Il pianista Pier Paolo Vincenzi e il cantante Andrea D’Amelio si esibiranno sulle note di “Die schöne Müllerin” di Franz Schubert, uno dei più importanti e struggenti cicli di lieder (ovvero “canzoni” per piano e voce) mai scritti dal musicista e compositore austriaco, datato 1823. L’ingresso non prevede un biglietto ma il pagamento di una quota associativa di 25 € (intero) o 15 € (ridotto under 26) valida per tutta la stagione.  Info: 055.3860572 | www.musicarte.it

Requiem – Come da tradizione, è la “Messa di Requiem K 626” di Wolfgang Amadeus Mozart a inaugurare la stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina. L’appuntamento, doppio, è fissato per domenica 19 e lunedì 20 marzo all’Auditorium Santo Stefano al Ponte (ore 21 – piazza S. Stefano – accesso da via Por S. Maria – Firenze – biglietti 20/15 euro – ingresso gratuito fino a 12 anni).

L’Orchestra da Camera Fiorentina sarà affiancata dal Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti. Voci soliste il soprano toscano Sabrina Bessi, il contralto Patrizia Scivoletto – tra le esperienze ricordiamo la sua Grimgerde in “Die walkure” di Richard Wagner nella produzione della Fura Dels Baus per il Maggio Musicale Fiorentino diretta da Zubin Mehta – il tenore Giampaolo Franconi e il basso Diego Colli.

Pinocchio – Al Teatro Verdi (via Ghibellina, 99) Sabato 18 alle 16.30 la Compagnia Venti Lucenti mette in scena Pinocchio, il bambino di legno. Liberamente ispirato al romanzo di Collodi. Scrittura drammaturgica e regia Manu Lalli, con Chiara Casalbuoni, Michele Monasta, Cecilia Russo, Luca Baldini, Gabriele Zini, Federico Zini, Marta Bonucci, Andrea Landi, Lorenzo Pandolfini. Pianoforte Loris di Leo, Violino Sofia Villanueva, Percussioni Sergio Odori. Allestimento scenico di Venti Lucenti. Luci e fonica Michele Greco. prodotto dall’ Orchestra Regionale della Toscana nell’ambito della rassegna “Concerti per le scuole”, per bambini da 4 a 12 anni. Informazioni: 348 4591562.

Autodifesa – Insegnare alle donne le tecniche di difesa personale con gli sport da combattimento. È l’obiettivo del progetto della commissione Sport Q4 «Donne in Guardia» che domenica 19 marzo aprirà gratis le porte del Palafilarete (via del Filarete) a donne di tutte le età, che saranno coinvolte nell’apprendimento di tecniche di difesa personale. Coordinatore della giornata sarà Paolo Morelli, maestro di arti marziali e presidente del Kickboxing Club di Firenze; con lui l’allieva più famosa, Gloria Peritore, pluricampionessa mondiale di kickboxing, vincitrice di due edizioni di Oktagon e unica atleta donna italiana ad aver vinto un’edizione del Bellator negli Stati Uniti. Massimiliano Rossi, psicoterapeuta, spiegherà alle partecipanti come gestire lo stress in caso di aggressione. Oltre alle tecniche di combattimento, saranno spiegati alcuni metodi di interpretazione del linguaggio del corpo, per comprendere in anticipo eventuali intenzioni aggressive

Auto d’epoca – Si radunano domenica 19 alle 9 in Piazza SS. Annunziata le auto d’epoca per la rievocazione della celebre corsa in salita che riportò gli appassionati ad ammirare i bolidi sulle strade dopo i disastri del secondo conflitto mondiale. La rievocazione della corsa parte alle 10.30 da Piazza Edison, per arrivare in Piazza Mino a Fiesole. Eventi connessi alla manifestazione anche sabato 18. Info www.camet.org

Corsa podistica Firenze-Fiesole-Firenze – Domenica 19 alle 9 torna la corsa podistica Firenze-Fiesole-Firenze, con tre percorsi a seconda del livello di preparazione degli atleti: 16,5 km, 6,5 km e 2,5 km. Partenza e arrivo saranno, come di consueto, allo stadio d’Atletica Luigi Ridolfi in viale Manfredo Fanti. L’edizione 2016 della corsa sostiene la campagna «Ferma il bullismo» lanciata da Radio Toscana.

Giornata Mondiale delle Foreste – Domenica 19 marzo, alle ore 15, in occasione della Giornata Mondiale delle Foreste, Greenpeace organizza una performance in Piazza del Carmine, dedicata in particolare alle famiglie e ai bambini. Seguirà la piantumazione di un melograno al giardino Nidiaci in Via d’Ardiglione, l’area-simbolo delle famiglie e della storia di San Frediano, con una serie di attività per i bambini.

Fierucolina di San Giuseppe – In Santo Spirito domenica 19 c’è la Fierucolina di San Giuseppe, patrono dei falegnami, dedicata au manufatti degli artigiani del legno.

Mostre – A Palazzo Strozzi dal 10 marzo al 23 luglio 2017 c’è «Bill Viola. Rinascimento elettronico». Una mostra che celebra il maestro statunitense della videoarte contemporanea in dialogo con i capolavori del Rinascimento. Una selezione di 26 opere, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Tutti i giorni inclusi i festivi 10-20. Giovedì: 10-23

Dal 9 di marzo fino al 4 giugno 2017, grazie alla mostra «Plautilla Nelli. Arte e devozione in convento sulle orme di Savonarola» nella Galleria delle Statue e delle Pitture, presso gli Uffizi, viene presentata la pubblico la figura e la carriera di Plautilla Nelli (Firenze 1524 -1588). Entrò all’età di quattordici anni nel convento domenicano di Santa Caterina in Cafaggio, a Firenze, in Piazza San Marco. Una monaca autodidatta che riuscì a imporre un suo stile e dar vita tra le mura del convento domenicano un piccolo, ma attivo laboratorio artistico e artigiano. Una bottega artistica a tutti gli effetti testimoniata dal ritrovamento di una produzione seriale di opere religiose. Opere la cui vendita fu fondamentale per la vita del Convento di Santa Caterina. Appartiene a Plautilla Nelli la realizzazione de «L’Ultima cena» (attualmente in restauro), l’unica opera conosciuta al mondo che affronti questo tema pittorico e che sia stata dipinta da una artista donna in epoca non moderna. Orario: da martedì alla domenica ore 8.15 – 18.50. Info e prenotazioni: Firenzemusei 055 294883

È in corso fino al 26 marzo «Firenze 1966 – 2016. La bellezza salvata», curata da Cristina Acidini e Elena Capretti, nel Museo Mediceo di Palazzo Medici Riccardi. L’esposizione fa il punto sull’immenso danno subito dall’Alluvione del 1966, sull’enorme lavoro svolto, sulle conoscenze e sulle competenze acquisite, su quanto resta da fare, con una sezione dedicata a quel che non si penserebbe vero: c’è ancora un patrimonio artistico e di beni da restaurare. Promossa da Regione Toscana, Firenze Città Metropolitana, Comune di Firenze e Comitato Firenze 2016, con i fondamentali contributi dell’Opificio delle Pietre Dure e dell’Università di Firenze, la mostra è prodotta e organizzata da MetaMorfosi con la collaborazione di Opera Laboratori Fiorentini – Civita. Un itinerario articolato fra alcuni dei luoghi più colpiti dall’alluvione del ’66 (musei, collezioni, biblioteche, archivi, luoghi di culto), che si snoda fra gli ambienti monumentali di Palazzo Medici Riccardi (dove aveva sede nel 1966 il Museo Mediceo, letteralmente annientato dall’acqua), proponendo circa 150 opere e manufatti, fra dipinti, sculture, libri, documenti, oggetti d’arte applicata, strumenti musicali e scientifici, accompagnati da fotografie storiche e alcuni video che documentano i danni e gli interventi di recupero. In occasione della mostra, la Città Metropolitana di Firenze ha adottato il Biglietto integrato per il percorso museale (comprensivo de ‘La Bellezza Salvata’) pari a € 10 per il biglietto intero, ed € 6 per il biglietto ridotto (anche per soci Conad). Dettagli online

Sette delle oltre 180 piante che costituiscono la collezione delle piante in cera del Museo Botanico sono state restaurate e si possono ammirare in una mostra presso l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze (via degli Alfani 78; ingresso 4 euro).

Nella Sala delle Carrozze, a Palazzo Medici-Riccardi, c’è la mostra «Ebrei in Toscana XX e XXI secolo», che racconta 100 anni di vita delle comunità ebraiche toscane e i loro intrecci con il resto della comunità ebraica italiana, i suoi collegamenti con quella europea, mediterranea e internazionale.

Al Museo Horne (via dei Benci 6) mostra con una selezione di disegni di Giambattista Tiepolo, pittore tra i più noti e affermati del Settecento, provvisoriamente smontati dall’Album Horne durante l’intervento di restauro del volume. Lunedì-domenica ore 10-14, chiuso mercoledì; ingresso 7 / 5 euro. Fino al 18 aprile.

Al Museo di Storia Naturale (la Specola, via Romana, 17) c’è «Astronomia e Fisica a Firenze. Dalla Specola ad Arcetri». Da martedì a domenica: 9,30-16,30. Chiuso Lunedì. La mostra si sviluppa su tre luoghi: Tribuna di Galileo, 1° piano ingresso libero; Collezione Zoologica/Corridoio Mostre Temporanee, 2° piano Ingresso a pagamento con biglietto della sezione di Zoologia; – Torrino, visite guidate ore 11, 12.30, 15; la visita è inclusa nel biglietto di ingresso. Max 25 p. I gruppi si formano alla biglietteria del 2° piano senza prenotazione. Tel. 055-2756444. Sempre alla Specola c’è «Michelangelo Pistoletto a La Specola». Allestimento temporaneo dell’opera di Michelangelo Pistoletto «Uomo nudo di schiena».

BADIA A SETTIMO (FI)

ANTELLA (FI)

Sabato 18 marzo alle 21 arriva al Teatro di Antella (Via Montisoni, 10) “Se ci sei batti un colpo” di Letizia Russo con Fabio Mascagni e la regia di Laura Curino: un solo attore, molti personaggi, una storia surreale e tragicomica per indagare, attraverso la vita di un giovane uomo che ha tutto ciò che gli serve, tranne il cuore. “La radio a Teatro” condotto da Irene Guerrini, Pietro Massai e Massimiliano Mastroeni, in consolle Leonardo Monfardini, presenta  domenica 19 alle 21 Lo Strano Caso del Garage Ermetico: La Giovinezza Ermetica. In diretta sulle frequenze di Novaradio.

BAGNO A RIPOLI (FI)

In via Poggio della Pieve sabato 18 e domenica 19 c’è la Sagra delle frittelle. Lo stesso a Greve in Chianti.

SCANDICCI

In via Pascoli sabato 18 e domenica 19 torna il mercatino francese Belle Epoque (nell’ambito della Settimana francese organizzata dall’Institut Français de Florenze). Sabato 18 alle 21 al Teatro Studio TrentoSpettacoli, compagnia di produzione under35, mette in scena «La boutique del mistero», spettacolo tratto dai celebri racconti di Dino Buzzati. Biglietti 14 / 12 / 10 euro. Biglietteria Teatro Studio, Via Gaetano Donizetti 58, tel. 055.7351023; teatrostudio@teatrodellatoscana.it Circuito Regionale Box Office. Anche online

CAMPI BISENZIO (FI)

Sabato 18 marzo alle 21 al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio anteprima nazionale de «I racconti del bar sport»,  spettacolo composto da vari racconti di Stefano Benni, regia di Angelo Savelli, con Lorenzo Baglioni e la sua Band (Marco Caponi al sax, Lorenzo Furferi alle tastiere, Daniele Vettori alla chitarra, Emanuele Bonechi alla batteria, Alessandro Cianferoni al basso); musiche e canzoni di Lorenzo & Michele Baglioni, arrangiamenti Pietro Guarracino.

CALENZANO

Sabato 18 e domenica 19 all’Hotel Delta Florence torna la manifestazione «Firenze Sex», ospite speciale il pornodivo Rocco Siffredi. Spettacoli, stand dedicati alle aziende del settore e perfino casting per aspiranti attori e performers. Ingresso uomini 20 euro, donne 10, solo maggiorenni. Per informazioni e prenotazioni: 328/0217260 – 329/2291701 – 340/123607.

Al Teatro Manzoni (via Mascagni 18; biglietti 13/10/5; info e prenotazioni 055.8877213 – teatro.donne@libero.itwww.teatrodelledonne.com) sabato 18 marzo alle 21.15 «Io sono Misia. L’ape regina dei geni», con Lucrezia Lante Della Rovere, rivela l’incredibile storia e la fascinosa personalità di Misia Sert, origini polacche, pianista di talento, allieva di Fauré e apprezzata da Lizst, ma soprattutto straordinaria mecenate a cui si deve la scoperta, tra gli altri, di Coco Chanel. Il suo salotto parigino era frequentato da artisti, politici e persone di cultura. Tra gli altri Pablo Picasso, Paul Morand, Pierre Reverdy, Serge de Diaghilev. Fu ritratta da Renoir e da Toulouse-Lautrec, ispirò Jean Cocteau per il personaggio della principessa de Bornes nel romanzo “Thomas l’imposteur” e fu definita da Proust come “un monumento di storia, collocata nell’asse del gusto francese come l’obelisco di Luxor nell’asse degli Champs-Elysées” (nella “Recherche” vi alludono o personaggi della principessa Yourbeletjef e di Madame Verdurin). Liberamente ispirato dalle memorie di Misia Sert, il testo teatrale del poeta Vittorio Cielo è affidato alla regia di Francesco Zecca.

CERTALDO

Sabato 18 e domenica 19 al Nuovo Centro Polivalente Caponnetto (Viale Matteotti) di Certaldo c’è la Sagra del tartufo marzuolo. asstartufaivaldelsa.org

VERNIO (PO)

Sabato 18 e domenica 19 Fiera di San Giuseppe, mostra-mercato di bestiame, piante da orto e giardino e artigianato, promossa dal Comune e dall’Unione dei Comuni della Val di Bisenzio con la collaborazione della Regione Toscana, di Toscana Promozione e della Camera di Commercio. Lungo le strade del borgo di Mercatale e di San Quirico di Vernio si potranno ammirare gli splendidi esemplari di mucca Calvana, una vera razza reliquia, le imponenti Maremmane o le familiari Limosine, tanto per citare le razze bovine più famose. Come di consueto agli animali di piccola taglia sarà riservata la piazza di San Quirico, mentre a Mercatale avrà sede la mostra interprovinciale della Calvanina e troveranno spazio tutti gli animali di grossa taglia. Tanti gli eventi organizzati per i più piccoli.

PISTOIA

Sabato 18 alle 21 e domenica 19 marzo alle 16 al Teatro Manzoni (Corso Gramsci 127) c’è «Il Girello», Dramma burlesco per musica di Jacopo Melani (1623–1676) su libretto di Filippo Acciaiuoli (1668), edizione a cura di Alessio Bacci e Carlo Ipata: prima esecuzione moderna di uno dei titoli più rappresentati della seconda metà del XVII secolo (con variazioni e adattamenti del libretto e in parte della musica). Nuovo allestimento, che ripropone una versione documentata, inscenata a Venezia per il carnevale del 1682 “con fantoccini”, nell’ottica di una ripresa filologica e storicamente informata; lo firmano la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli e l’Orchestra Auser Musici, per la regia di Eugenio Monti Colla e la direzione di Carlo Ipata; prodotto da Teatro di Pisa in collaborazione con Associazione Teatrale Pistoiese. Una vera e propria parodia del potere e del suo utilizzo, dove i vari registri del dramma e della commedia dell’arte si mescolano con travestimenti e magie. Con Giorgio Marcello (Girello/Filone/Plutone), Alberto Allegrezza (Tartaglia/Pasquella/Inganno), Riccardo Pisani (Ormondo/Odoardo), Riccardo Angelo Strano (Mustafà/Vendetta), Jennifer Schittino (Doralba/Erminia/Proserpina). Biglietti: platea, palchi I–II–III ordine euro 20, palchi IV ordine e galleria euro 10. Prevendita in teatro (0573 991609 – 27112; venerdì e sabato 11/13 e 16/19) e on line su www.teatridipistoia.it e www.boxol.it

Sarà il Quartetto Lyskamm il protagonista del sesto concerto della 56° Stagione di Musica da Camera della Fondazione Pistoiese Promusica, in programma sabato 18 marzo alle 18 al Saloncino della Musica di Palazzo De’ Rossi (via De’ Rossi, 26). Musiche di J. Haydn, B. Bartók e M. Ravel.

AREZZO

Al Teatro Petrarca Emilio Solfrizzi sabato 18 alle 21 mette in scena «Il borghese gentiluomo» di Molière.

LIVORNO

Domenica 19 marzo alle 17, per Ospedali in Musica, la stagione di concerti in ospedale organizzata da A.Gi.Mus. e USL Toscana Nord Ovest con il sostegno della Fondazione Livorno, presso la Hall al Secondo Piano del Palazzo di Amministrazione degli Spedali Riunuti di Livorno (ex maternità, in Viale Alfieri, ingresso libero), si esibirà in concerto il giovanissimo pianista Elia Cecino.

CARRARA

Al Teatro degli Animosi sabato 18 e domenica 19 alle 21 va in scena «Una giornata particolare», ovvero la riduzione teatrale del capolavoro cinematografico di Ettore Scola. Al posto di Sophia Loren e Marcello Mastroianni ci sono Giulio Scarpati e Valeria Solarino. L’adattamento è della vedova di Scola, Gigliola Fantoni, la regia è di Nora Venturini.

PISA

Il soprano Monica Benvenuti e il pianista Giuseppe Bruno domenica 19 alle 11 all’Auditorium di Palazzo Blu (Lungarno Gambacorti 9; 0502204650) presentano una scelta esemplare dalla vasta produzione liederistica di Richard Strauss: saranno eseguiti due gruppi di Lieder tratti il primo (Funf Lieder op. 15) dalla produzione giovanile del grande compositore, il secondo (Vier letze Lieder, versione per voce e pianoforte) da quella tarda, in modo che al pubblico sia permesso un confronto chiaro, immediato e significativo.

LARDERELLO (PI)

Al Teatro Cinema Florentia sabato 18 marzo alle 21.15 va in scena «Enigma. Niente significa mai una cosa sola», di Stefano Massini, con Ottavia Piccolo e con Silvano Piccardi, che firma anche la regia. Produzione Arca Azzurra Teatro / Ottavia Piccolo.Una pièce che, affidandosi al meccanismo psicologico della costruzione del personaggio, indaga con millimetrica puntualità un frangente storico complicato, il momento in cui, una ventina d’anni dipo la caduta del muro di Berlino, si mischiano e frantumano vite, esperienze, certezze, speranze.

SAN ROSSORE (PI)

Domenica 19 marzo alle 15 si disputa il Palio ippico dei Comuni pisani. Info www.sanrossore.it

TORRITA DI SIENA

Domenica 19 marzo si corre il Palio dei somari. Sabato 18 alle 21.30 nella centrale Piazza Matteotti si presenterà il Palio dipinto dall’artista fiorentino Andrea Granchi. Alle 22, la gara a coppie tra gli sbandieratori e tamburini delle otto contrade. www.paliodeisomari.it

PITIGLIANO (GR)

Fine settimana di festa a Pitigliano con la Torciata di San Giuseppe. Sabato 18 alle 14.30 escursione guidata delle vie cave, ritrovo e partenza in piazza della Repubblica. Alle 17, sempre in piazza, degustazione delle frittelle di San Giuseppe con vino caldo (anche la domenica). Alle 18,30 mini-torciata per bambini. Domenica 19 alle 10 corsa podistica e visita guidata ai tesori di Pitigliano con la possibilità di escursione alle vie cave etrusche. Alle 19 si esibiscono gli sbandieratori di Castiglion Fiorentino, alle 21 corteo storico rinascimentale e partenza dei torciatori da Palazzo Orsini che, incappucciati da un saio, portano sulle spalle un grosso fascio di canne fiammeggianti fino a Piazza Garibaldi, dove un enorme pupazzo di canne rappresenta l’Invernacciu, l’inverno che muore. Alle 22 i quaranta torciatori, preceduti da due portantini con la statua di San Giuseppe, arrivano in piazza e appiccano il fuoco all’Invernacciu. Alle 23 segue la raccolta delle ceneri del Pucciu come buon auspicio per l’arrivo della primavera.

Tag:, , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.