Le dichiarazioni del primo cittadino

Terrorismo, Firenze: Nardella, dopo Londra massima attenzione per il G7 della cultura

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

FIRENZE – «Oggi nessuno più si stupisce del fatto che il terrorismo punti anche su città di forte valore simbolico, politico o culturale. Firenze, Venezia, Roma possono certo essere città che possono essere messe nel mirino dei terroristi. E’ chiaro che è necessario avere attenzione maggiore sia in termini di intelligence sia in termini di presidio delle forze dell’ordine». Così, parlando ad Agorà in merito all’attentato di ieri a Londra, il sindaco di Firenze Dario Nardella. Ad una domanda sulle misure con cui Firenze stia affrontando il rischio terrorismo, Nardella ha risposto spiegando che lui dice sempre che non dobbiamo stare al gioco dei terroristi, che vogliono chiuderci nelle case, non dobbiamo violentare stili di vita e abitudini. Ma non possiamo nemmeno far finta di nulla: bisogna avere un livello di attenzione maggiore. Abbiamo forze dell’ordine che hanno unità speciali antiterrorismo. Il sindaco ha anche ricordato che la prossima settimana Firenze aprirà la serie dei G7 tematici, avremo giovedì e venerdì il G7 della cultura; già ieri con le autorità abbiamo fatto il punto della situazione, dunque certamente dobbiamo essere organizzati.

Il sindaco ha anche sottolineato che contro il rischio di attentati, avere aree pedonali grandi e ben presidiate aiuta, è una precauzione. A Firenze ne abbiamo una tra le più grandi d’Italia, e questo consente di controllare meglio i grandi veicoli, i veicoli pesanti.

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.