Il piano del prefetto Giuffrida

Firenze G7 cultura: sicurezza massima allerta. Centro storico sorvegliato, metal detector a Uffizi e Pitti

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

FIRENZE – Per quanto riguarda la sicurezza in occasione del vertice del G7 Cultura, «l’attenzione è molto alta ed è stato delineato un dispositivo di sicurezza che il questore sta ulteriormente affinando nei dettagli operativi al fine di assicurare la massima tutela alle delegazioni che parteciperanno». Lo ha detto il prefetto di Firenze, Alessio Giuffrida, parlando delle misure che saranno assunte per il vertice in programma nel capoluogo toscano il 30 e il 31 marzo prossimi.
«Stiamo lavorando da tempo sul fronte della sicurezza – ha aggiunto Giuffrida -, fin dallo scorso gennaio si sono succeduti numerosi tavoli di coordinamento, presenti i rappresentanti della struttura di missione dei ministeri degli Esteri e dei Beni culturali. Il prossimo incontro si terrà mercoledì 29. Analoghe attività preventive – ha aggiunto il prefetto – sono state predisposte per quanto riguarda la visita del principe
d”Inghilterra e consorte che saranno a Firenze alla fine del mese».

Gli ultimi dettagli del dispositivo sicurezza saranno messi a punto in un tavolo tecnico in questura in programma per l’inizio della prossima settimana. Secondo quanto appreso, in occasione del G7 a Firenze il centro storico cittadino sarà sorvegliato tra l’altro da agenti in borghese, unità di pronto intervento antiterrorismo, cani antiesplosivo e tiratori scelti. Prevista anche la presenza di elicotteri che sorvolerà la città. Gli accessi agli Uffizi e a palazzo Pitti saranno sorveglianti con speciali porte metal detector installate per l’occasione.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.