L'amichevole di Amsterdam

L’Italia giovane vince in Olanda (1-2). Gol di Eder e Bonucci. Ventura: «Ai Mondiali di Russia saremo la sorpresa». Pagelle

di Sandro Bennucci - - Sport

Stampa Stampa

Gli azzurri esultano dopo il gol di Bonucci

AMSTERDAM – Un’ Italia bella, e se vogliamo a tratti anche briosa, grazie ai quattro esordienti mandati in campo da Ventura (compreso Donnarumma, 18 anni, schierato per la prima volta dall’inizio fra i pali), vince in Olanda. E direi anche che convince. Certo, gli Orange non attraversano il miglior periodo della loro storia, e forse non riusciranno nemmeno a qualificarsi per i Mondiali, tuttavia violare l’Amsterdam Arena è sempre un’impresa. E ha ragione Ventura,  a sostenere che l’Italia ce la farà a qualificarsi per Russia 2018 e sarà la sorpresa della competizione iridata. Il suo può essere un giudizio enfatico, determinato dalla vittoria. Ma l’Italia riesce a farsi bella negli appuntamenti che contano. E la partita in Olanda, anche se amichevole, ha dimostrato che gli azzurri possono riprendere il posto fra le grandi: un posto che gli spetta non solo per tradizione.

L’autogol di Romagnoli, che aveva portato in vantaggio l’Olanda

VERRATTI – Gli azzurri, andati sotto per un autogol di Romagnoli, hanno riagguantato subito il pareggio con Eder e sono riusciti ad andare in vantaggio con Bonucci, ben appostato sotto la porta avversaria. Magari è stato un po’ sotto tono Verratti, autentico trascinatore nel match con l’Albania. Ma gli si può concedere una partita in ombra. Ho deciso di dargli comunque un 6 di stima anche se, forse, avrebbe meritato, in pagella, qualcosina di meno. Sopra la media, invece, le prestazioni dello stesso Bonucci e di Eder. Non soltanto perché hanno segnato. Bravo anche Donnarumma, artefice di un paio di parate salva partita nel finale.

DE ROSSI – Serata sfortunata per De Rossi, costretto a lasciare il campo dopo 35 minuti per aver subito un forte colpo alla schiena che non gli ha permesso di proseguire. Il medico azzurro Castellacci ha parlato a lungo con il centrocampista della Roma ed ha poi chiesto il cambio. Al suo ha debuttato Gagliardini.

EDER – E allora vediamo la cronaca. Olanda in vantaggio al 10′ del primo tempo per un paio di rimpalli sfavorevoli agli azzurri. Scambio in area dell’Italia tra Promes e Klaassen. Sul cross di quest’ultimo c’è un tocco di Bonucci eppoi la sfortunata deviazione di Romagnoli che sorprende Donnarumma, Ma c’è giusto il tempo di battere al centro che l’Italia riparte. All’ 11′ Hoedt sbaglia il rinvio di testa e deposita la palla sul destro di Eder che con un rasoterra sigla l’immediato pareggio azzurro. La partita cambia.

BONUCCI – L’Italia diventa più aggressiva. E va in vantaggio al 32′. Palla da calcio d’angolo e colpo di testa di Parolo. Zoet ha il riflesso giusto, ma in agguato c’è Bonucci che da due passi porta in vantaggio l’Italia. Nella ripresa raffica di sostituzioni, anche da parte dell’Olanda che ha in panchina un ct di fortuna, Grim. In tribuna c’è Ruud Gullit, che si è offerto di prendere il suo posto. L’Italia sbaglia un po’, Ventura si arrabbia, ma Donnarumma, come detto, blinda il risultato. E l’Italia vince. Ora il ct _ che si è preso una piccola rivincita su Sacchi, che continua a criticarlo, e al quale lui rimprovera l’Italia un po’ pasticciona e sfortunata del Mondiale del ’94 – può pretendere dalla Federazione maggiore attenzione per la Nazionale. Compresa la scelta di cominciare il prossimo campionato il 13 agosto, quando gli italiani sono al mare.

Tabellino

Olanda (4-3-3): Zoet 6, Tete 5.5, Martins Indi 6, Hoedt 5.5, Blind 6 (nel st dal 38′ Viergever sv), Wijnaldum 6 (nel st dal 32′ Toornstra sv), Klaassen 6.5 (nel std al 38′ Snejder sv), Strootman 6.5 (nel st dal 1′ Vilhena 6), Lens 6, Depay 6, Promes 5.5 (nel st dal 44′ Berghuis sv). All.: Grim 5.5.

Italia (3-4-1-2): Donnarumma 7, Rugani 6, Bonucci 6.5, Romagnoli 6, Zappacosta 6 (nel st dal 17’ Spinazzola 6), De Rossi 6 (nel pt dal 37′ Gagliardini 6), Parolo 6, Darmian 6 (nel st dal 44′ D’Ambrosio sv), Verratti 6 (nel st dal 46′ Verdi sv), Eder 6.5 (nel st dal 24′ Petagna sv), Immobile 6 (nel st dall’8′ Belotti 6) . All.: Ventura 6,5

Arbitro: Eriksson (Svezia) 6.

Marcatori: nel pt al 10′ Romagnoli (aut.), all’11′ Eder e al 32′ Bonucci.

Ammoniti: Rugani per gioco falloso.

Tag:, , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
sandro.bennucci@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.