Tragica sbandata

Firenze: auto falciò passanti nel viale Matteotti. Morì una donna. Due indagati per omicidio stradale

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

FIRENZE – Due  automobilisti, una donna di 49 anni e un uomo di 62, hanno ricevuto avvisi di conclusione indagini per un incidente stradale avvenuto il 21 maggio 2016 nel viale Matteotti. Un’autovettura, dopo essere sbandata, finì su un gruppo di pedoni fermo sul marciapiede, abbattendo il palo del semaforo che uccise sul colpo Paola Nicolucci, 78 anni. Altre due persone, tra le quali la figlia della vittima, di 53 anni, rimasero ferite. Il pm Filippo Focardi ha invece
chiesto l’archiviazione per l’automobilista che aveva parcheggiato la sua vettura in divieto di sosta, a pochi metri dall’incrocio con via Lamarmora.

Uno dei due automobilisti, indagati per omicidio stradale (la legge era entrata in vigore pochi giorni prima), ha chiesto di essere interrogato dal pm. Secondo quanto appreso, il perito dell’accusa avrebbe confermato l’ipotesi che le due auto, che viaggiavano nello stesso senso di marcia, si erano scontrate lateralmente prima di arrivare all’incrocio. La donna alla guida, che viaggiava sulla corsia più esterna del viale, avrebbe perso il controllo finendo sul gruppo di pedoni alla sua destra.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.