I sanitari erano andati a soccorrerlo a casa

Autostrada A1 (Arezzo): ruba un’ambulanza (anni fa aveva portato via un bus). Bloccato dalla Polizia stradale

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

L’ambulanza recuperata dagli agenti della Polizia stradale

AREZZO – E’ stato bloccato  dalla Polizia Stradale di Arezzo sull’A/1, mentre era alla guida di un’ambulanza, sottratta agli infermieri che si erano recati a casa sua. Lui, 34 anni, è affetto a quanto pare da  problemi psichici. I  familiari hanno dovuto chiamare il 118. I sanitari sono giunti presso la sua abitazione ma lui, cogliendo tutti di sorpresa, è sceso e ha aperto la porta dell’ambulanza, mettendo in moto. Le chiavi erano state lasciate nel cruscotto e l’autista ha provato a farlo desistere, inutilmente. Si è pure aggrappato allo sportello rischiando di farsi male.

L’allarme è rimbalzato alla Centrale Operativa della Polizia Stradale, poiché l’uomo aveva detto ai suoi familiari che voleva recarsi a Roma per denunciare un traffico di stupefacenti. I poliziotti, tramite il GPS, hanno localizzato l’ambulanza sull’A/1, dopo Arezzo. Due pattuglie di Battifolle si sono messe all’inseguimento, raggiungendola prima di Chiusi. Gli agenti sapevano che lui, anni fa, a Caserta, aveva rubato un bus andandosi a schiantare contro il muro di una chiesa, dopo avere speronato altre auto e divelto la segnaletica.

Per precauzione, la Polstrada ha chiesto alla Società Autostrade per l’Italia di porre alle spalle delle pattuglie un veicolo della manutenzione, per segnalare il pericolo alle auto in arrivo e non farle sorpassare. La manovra è riuscita e i poliziotti hanno fermato l’ambulanza. Hanno detto al fuggitivo che erano giunti da Roma proprio per raccogliere la sua denuncia. A quel punto lui si è rasserenato e si è fatto condurre presso la caserma di Battifolle, dove la Polstrada lo ha denunciato per furto e affidato ai sanitari di Arezzo. I poliziotti, che frequentano corsi di psicologia, hanno raccontato la bugia per evitargli nuovi traumi.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.