Era editorialista del Corriere della Sera

Giornalisti: morto Giovanni Sartori, politologo. Inventò i termini Mattarellum e Porcellum

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Top News

Stampa Stampa

Giovanni Sartori

ROMA – Profondo cordoglio nel mondo del giornalismo per la scomparsa di Giovanni Sartori, fine politologo ed intellettuale, autore di libri sulla democrazia tradotti nel mondo, ma anche un polemista caustico. Dalle colonne del Corriere della Sera lanciò i termini Mattarellum e Porcellum, entrati nel lessico parlamentare per definire le leggi elettorali, come scrive il sito del Corriere della sera, quotidiano per cui era editorialista.

Giovanni Sartori era nato a Firenze e il 13 maggio del 1934, ed avrebbe tra poco compiuto 93 anni. Alla famiglia dell’illustre scrittore e giornalista giungano le espressioni di cordoglio del direttore e della redazione di Firenze Post.

Cordoglio per la scomparsa di Giovanni Sartori, professore emerito di Scienza della politica anche dall’Ateneo fiorentino. Il sito dell’Università di Firenze ricorda Sartori che, formatosi presso la Facoltà di Scienze politiche Cesare Alfieri, qui intraprese anche la sua carriera accademica: dal 1950 al 1956 insegnò Storia della filosofia moderna e poi fino al 1963 Scienza politica. In quell’anno divenne professore straordinario di Sociologia e nel 1966 ordinario di Scienza politica. Dal 1969 al 1971 fu preside di Scienze politiche.

Dopo essersi trasferito nel 1976 alla Stanford University, dove restò tre anni, e a seguire alla Columbia University dove
fu docente Politica comparata, ricorda ancora il sito dell’Ateneo, tornò a Firenze nel 1992 dove, dopo altri due anni
di insegnamento, concluse la sua carriera accademica. Nel 2000 ricevette il titolo di emerito.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.