L'intervento del sindaco in commissione

Firenze: a Forte Belvedere mostre a pagamento (simbolico). Ma è polemica. Grassi (Si): Errore gravissimo

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia

Stampa Stampa
Forte di Belvedere, «The Music of Cole Porter»

Forte Belvedere

FIRENZE – Sulla decisione, appena accennata dal sindaco, di far pagare l’ingresso per le  mostre al Forte Belvedere sta esplodendo la polemica. Tommaso Grassi (Sinistra italiana) attacca: «Crediamo sia un errore grave rendere a pagamento le mostre che verranno ospitate al Forte Belvedere. Sono molti i fiorentini che, dopo la riapertura del Forte al pubblico, hanno protestato contro l’attuale chiusura e aspettano intrepidi la sua riapertura: sarebbe una beffa che questa avvenisse a pagamento, seppur il sindaco abbia in commissione assicurato che sarà un prezzo simbolico».

E ancora: «Se proprio fosse impossibile confermare la gratuità delle mostre al Forte – prosegue il consigliere – crediamo sia almeno necessario rendere accessibile gratuitamente a chiunque l’area a verde dentro le mura e istituire un biglietto d’ingresso a 1 o 2 euro solo per le aree interne della Fortezza. Così davvero potremmo far vivere il panorama e un magnifico spazio, come il Forte Belvedere, ai fiorentini e ai turisti».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.