Il ringraziamento a medici e infermieri

Firenze: nuovo Trauma center di Careggi inaugurato da Gentiloni. Con Rossi, la Lorenzin e Betori

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa

Il presidente del consiglio, Gentiloni, al momento del taglio del nastro del nuovo trauma center di Careggi

FIRENZE – Taglio del nastro, stamani 6 aprile,  del nuovo Trauma Center  di Careggi, da parte del presidente del consiglio, Paolo Gentiloni. Che era accompagnato dal ministro della salute, Beatrice Lorenzin. Presenti alla cerimonia anche il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, il sindaco di Firenze, Dario Nardella e l’arcivescovo, cardinale Giuseppe Betori.

«Io posso assicurare l’impegno del governo a migliorare la qualità del servizio sanitario nazionale. E’ un impegno che c’è e ci sarà nel futuro. Su questo non facciamo passi indietro», ha detto Gentiloni. E ancora: «Penso che ogni tanto medici e operatori sanitari abbiano semplicemente bisogno di essere ringraziati da noi, dalle istituzioni e da tutti i cittadini». Gentiloni ha concluso dicendo di provare orgoglio visitando il nuovo dipartimento ospedaliero definendolo una eccellenza di struttura pubblica.

Ma anche i sindacati si sono fatti sentire. Le Rsu Fp Cgil-Cisl-Uil hanno consegnato al presidente del Consiglio, Paolo
Gentiloni, una lettera, alla vigilia della Giornata Mondiale della  Salute. Dove si legge: «Si invertano le politiche di rigore e di tagli alla sanità – si legge tra l’altro nella lettera dei sindacati consegnata al premier – Nel  nostro Paese persistono troppe disuguaglianze di salute, troppe persone rinunciano alle cure per ragioni economiche o di inefficienza e spesso sono costrette a cercare risposte lontano dal proprio territorio. Bisogna investire su lavoro e servizio».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.