Dopo il rinvio dell'incontro al Mise

Piombino: lavoratori Aferpi occupano sala consiliare.

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

La sala consiliare del comune di Piombino occupata dai lavoratori Aferpi

PIOMBINO – Protesta dei lavoratori dell’Aferpi a Piombino: dopo il rinvio dell’incontro al Mise, è stata occupata l’aula consiliare. «Lo abbiamo fatto già ieri pomeriggio, continuiamo a farlo anche oggi e fino a quando non avremo certezza sulla data di un incontro», spiega David Romagnani della Fiom.

«Ci siamo dati una scadenza, il 20 aprile. In mancanza di risposte – aggiunge il sindacalista – questa volta non organizzeremo una manifestazione davanti al Mise, bensì davanti a Palazzo Chigi come già aveva annunciato anche Maurizio Landini, in occasione dello sciopero». Il futuro dell’impianto siderurgico mette in ginocchio, spiegano i sindacati, non solo la città di Piombino ma un intero territorio, per le tante aziende dell’indotto legate alle acciaierie.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.