Emerge dai ricorsi trasmessi alla Suprema Corte

Firenze, Forteto: grandi avvocati (Coppi, Petrelli, Pomanti) per difendere Fiesoli e gli altri imputati in Cassazione

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
L'ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

L’ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

FIRENZE – E’ sceso in campo uno squadrone di penalisti, per difendere gli imputati del Forteto, Rodolfo Fiesoli e gli altri, in Cassazione contro la sentenza di appello del 15 luglio 2016 che lì condannò ulteriormente.  E’ quanto emerge
dai ricorsi trasmessi alla Suprema Corte. Gli imputati del Forteto hanno affiancato ai propri consueti difensori avuti nel
processo, big di altrettanto elevata competenza, ma anche di una certa notorietà mediatica, come Franco Coppi, Francesco Petrelli e Piero Pomanti del foro di Roma, e il professor Oliviero Mazza di Milano.

In particolare, Fiesoli, oltre che dall”avvocato Lorenzo Zilletti, sarà difeso da Mazza, mentre il suo braccio destro
Goffredi da Franco Coppi, che patrocinerà anche un altro condannato. Petrelli seguirà il ricorso di ben tre condannati.
Nel processo per maltrattamenti e violenza sessuale al Forteto, anche su minori, la corte di appello di Firenze aveva
lievemente ridotto la condanna a Fiesoli da 17 anni e 6 mesi a 15 anni e 10 mesi, e da 8 a 6 anni per Goffredi, definito
l’ideologo della comunità. C’erano state altre riforme di condanna ma nella sostanza l’impianto accusatorio del primo
giudizio (con 16 condanne su 23 imputati) era stato confermato. La Cassazione deve fissare la data dell’udienza.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.