Precetto Pasquale per la società viola

Fiorentina: benedizione a Sousa e ai giocatori del cardinale Betori

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa
Cardinale Giuseppe Betori

Cardinale Giuseppe Betori

FIRENZE – Vede concretamente la possibilità di agganciare l’Europa, la Fiorentina. E in vista della partita di domenica (12,30, a Marassi con la Sampdoria) la Fiorentina ha ricevuto la visita e la benedizione del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze. «Ogni allenatore, ogni giocatore sa che i più deboli devono essere aiutati, se il centrocampo non aiuta la difesa si subiscono tanti gol. Auguro a tutti di trovare sempre la strada migliore, nello sport e soprattutto nella vita. E forse un giorno vinceremo il campionato». E’ uno dei tanti messaggi che l’arcivescovo Giuseppe Betori ha rivolto oggi a tutta la Fiorentina durante la celebrazione del precetto Pasquale officiata nella chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, presente anche il cappellano del club viola e della Nazionale, don Massimiliano Gabbricci.

Alla cerimonia hanno partecipato i dirigenti Cognigni, Corvino, Antognoni, Freitas e Mencucci, lo staff tecnico e buona parte dei giocatori della prima squadra (con Bernardeschi, impegnato nella sessione di terapie per recuperare dall”infortunio, che si è aggregato per ultimo) e delle giocatrici della Fiorentina Womens e gli allenatori e i giovani del vivaio. Una chiesa gremita e partecipe. «Mi hanno detto di fare una buona benedizione e io ce la metto tutta», ha detto sorridendo il cardinale. Aggiungendo: «Mi sono tolto la maglia numero 10 perché non sono un fantasista, ma un mediano di spinta. Il vero numero 10 è Gesù. E adesso lo è Papa Francesco, sempre dalla parte degli ultimi, va sempre nelle periferie, quando è difficile per lui farsi accettare da chi pensa che sia meglio stare chiusi in una torre d’avorio piuttosto che darsi agli altri».

Poi il pensiero finale: «E’ una gioia essere in mezzo alla Fiorentina, io sono il vescovo di tutta la città e questa
squadra ne è parte integrante». Al termine della messa il Cardinale Betori ha ricevuto in dono da Sousa una maglia viola personalizzata col numero 1 e dal tecnico della Fiorentina Women’s una bianca con le firme delle giocatrici vicine a conquistare lo scudetto, mentre il dg viola Corvino ha regalato a Betori un pallone autografato.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.