In caso d'incidenti durante il servizio

Sanità Toscana: no ticket al pronto soccorso per vigili del fuoco e forze dell’ordine

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

FIRENZE – La giunta regionale della Toscana sarà impegnata provvederà a non far pagare il ticket del pronto soccorso ai vigili del fuoco e agli appartenenti alle forze dell’ordine (Forze di Polizia ad ordinamento civile e militare, Arma dei Carabinieri, Forze Armate) che si dovessero infortunare in servizio. Si tratta infatti di cittadini che non hanno la copertura assicurativa Inail.

Lo indica una mozione, approvata oggi all’unanimità dal Consiglio regionale, proposta dal consigliere Pd Marco Niccolai e firmata anche da Massimo Baldi, Fiammetta Capirossi, Ilaria Giovannetti, Lucia De Robertis, Andrea Pieroni, Stefano Baccelli e Antonio Mazzeo. «In un incontro di qualche mese fa i dirigenti del Sindacato Autonomo di Polizia toscano e pistoiese – ha spiegato Marco Niccolai, presentando l’atto in aula – mi avevano segnalato una
problematica assai sentita dagli agenti che ogni giorno prestano servizio sul territorio: l’assenza di una norma regionale che chiarisse alle Asl, in modo univoco e uniforme sul territorio regionale, che l’agente che, a causa del servizio, deve
ricorrere alle cure del pronto soccorso sia esentato dal pagamento della quota di accesso e compartecipazione della spesa sanitaria per episodi relativi ad infortuni sul lavoro anche se ricorrono a cure non urgenti. Ho pensato di raccogliere le sollecitazioni del Sap perché si tratta di sanare un’evidente stortura del meccanismo di esenzione del ticket che vede per già oggi l’esenzione per i lavoratori a seguito di infortunio sul lavoro in virtù della copertura Inail. I lavoratori delle forze dell’ordine ed i Vigili del Fuoco però non godono di copertura Inail e quindi, a differenza di altri, se si infortunano durante il servizio, sono costretti a partecipare alle spese se ricorrono a cure non urgenti». La mozione, come detto, ha ricevuto il voto unanime del Consiglio.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.