Si tratta di un provvedimento restrittivo

Turismo: l’Antitrust boccia il disegno legge che limita l’attività degli home restaurant

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Top News

Stampa Stampa

ROMA – Un provvedimento discriminatorio e restrittivo della libertà di iniziativa economica. Lo dice l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Il disegno di legge che disciplina l’attività di home restaurant, infatti, «appare nel suo complesso idoneo a limitare indebitamente una modalità emergente di offerta alternativa del servizio di ristorazione e, nella misura in cui prevede obblighi che normalmente non sono posti a carico degli operatori tradizionali, risulta discriminare gli operatori di home restaurant, a favore dei primi».

L’Agcm, in sostanza, accoglie le istanze degli Home Restaurant e dei Bed and Breakfast italiani, e invia un parere al Senato, alla Camera e ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Economia. Motivo del contendere, le restrizioni che limitano a un massimo di 500 coperti e di 5mila euro di incassi, oltre al fatto che il decreto imporrebbe che tutte le attività di home restaurant passino attraverso piattaforme digitali predisposte per mettere in contatto cuochi e utenti e per effettuare le transazioni, che devono quindi avvenire esclusivamente attraverso sistemi di pagamento elettronico. Questo implicherebbe il pagamento anticipato, che in caso di disdetta potrebbe penalizzare i clienti che non hanno familiarità con i meccanismi digitali.

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.