Interventi di vigili del fuoco, carabinieri, polizia municipale

Vento forte a Firenze: alberi e rami caduti in via Circondaria, via Mariti, via Vespucci. Neve in provincia di Arezzo

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Neve caduta oggi, 19 aprile 2017, sul Monte Falco, in provincia di Arezzo (Foto twittata dal Lamma)

FIRENZE – Paura e primi danni, a Firenze, per le raffiche di vento di grecale che, dalle prime ore del pomeriggio. ha investito Firenze ha provocato la caduta di alcuni alberi e lo stroncamento di alcuni rami nella parte ovest della
città, dove le raffiche hanno raggiunto una particolare intensità  (nella città si è arrivati a quasi 82 chilometri all’ora).
Un tiglio è caduto in via dei Vespucci, andando a colpire l’edificio da lato opposto della strada ma senza conseguenze per le persone. La pianta è stata rimossa grazie all’intervento immediato e congiunto dei vigili del fuoco e dei carabinieri.

In via Circondaria si è verificato il distacco di un ramo, come pure in via Mariti, da uno dei pini che si trovano nello spartitraffico centrale. In entrambi i casi sono intervenuti tecnici e i boscaioli comunali, rimuovendo il materiale e constatando l’assenza di danni a persone e cose. Nel viale Lavagnini la punta di un tiglio si è stroncata ed è rimasta appesa in modo precario a un’altezza di circa dieci metri da terra. La zona è stata immediatamente delimitata dagli agenti della polizia municipale e poi messa in sicurezza grazie all’intervento dei tecnici della ditta di manutenzione. Infine, un cedro si è ribaltato in prossimità dell’impianto sportivo Paganelli, nel viale Guidoni, rendendo necessario anche in questo caso l’intervento dei tecnici e dei boscaioli comunali con il supporto della polizia municipale.

In altre zone della Toscana è caduta addirittura la neve. Per esempio in provincia di Arezzo, sul Monte Falco, al rifugio La Capanna, come documenta la foro twittata dal Consorzio Lamma.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.