L'Isis rivendica l'attentato.

Parigi: spari sugli Champs Elysées, morto un poliziotto e l’assalitore. Ipotesi terrorismo (foto,video)

di Paolo Padoin - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

PARIGI – Colpi d’arma da fuoco sono stati uditi sugli Champs-Élysées, il celebre viale di Parigi. La prefettura cittadina ha lanciato un allerta su Twitter, chiedendo di non recarsi nella zona. Un poliziotto e l’aggressore sono rimasti uccisi, secondo quanto annunciato dalla tv BFM. La zona è stata evacuata, elicotteri volteggiano sulla zona, la polizia chiede attraverso i media a tutti i parigini di evitare quei luoghi.

Attentato a Parigi

L’attacco, a colpi di kalashnikov (una sparatoria violenta, secondo i primi testimoni), è avvenuto davanti a un negozio di Marks & Spencer, grande magazzino britannico. Un uomo è sceso da un’Audi 80 grigia, si è avvicinato ad un furgone parcheggiato con alcuni poliziotti all”interno – agenti della stradale e della municipale – e ha fatto fuoco con un kalashnikov. Un agente è stato ucciso sul colpo, altri due feriti, una passante – una turista straniera – colpita da schegge. L”assalitore si è dato alla fuga, a piedi, abbandonando l’auto. Dopo pochi metri, è stato abbattuto da altri colleghi degli agenti aggrediti, che stavano pattugliando la strada.

La prefettura di Parigi conferma l’uccisione dell’aggressore. «L’uomo che ha aperto il fuoco contro la polizia sugli Champs Elysées è stato “neutralizzato”». Lo riferisce il sito di Le Figaro.

Attentato a Parigi

Arrivano conferme sul fatto che l’obiettivo degli assalitori fossero effettivamente i poliziotti. E’ un portavoce del ministero dell’interno francese a confermarlo, escludendo di fatto l’ipotesi che si possa trattare di una rapina finita male, come ipotizzato da alcune fonti di stampa. Al momento sono in azione le forze speciali e la procura anti terrorismo ha aperto un’inchiesta.

L’Isis rivendica l’attentato contro la polizia francese sugli Champs Elysees. Il Site intel group, agenzia specializzata nel monitoraggio delle fonti legate al radicalismo islamico sul web, pubblica la rivendicazione di Daesh, nella quale si indica come l’aggressore Abu Yusuf al-Beljiki, Abu Yusuf il belga.

All’Eliseo, il primo ministro Bernard Cazeneuve ha raggiunto pochi minuti dopo i fatti il presidente François Hollande, che in serata ha confermato come la pista terroristica sia quella in serata ha confermato come la pista terroristica sia quella che stanno seguendo le autorità. Per stamani mattina, 21 aprile, alle 8, il presidente ha convocato all’Eliseo un Consiglio di difesa, annullando una visita in Bretagna. Anche Le Pen e Fillon hanno annullato gli ultimi comizi previsti per domani, confermati invece da Macron, Melenchon e Hamon. Marine Le Pen è indicata da molti come la candidata che più potrebbe trarre vantaggio dall’attentato.

 

 

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.