La critica della senatrice pagliai e dei Consiglieri regionali

Piombino, Aferpi: critiche del M5S al Governatore Rossi, nessuna soluzione concreta

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

FIRENZE – Da mesi i lavoratori e i sindacati avevano denunciato una situazione di stallo: lo afferma la senatrice M5S, Sara Paglini, con il gruppo consigliare regionale M5S Toscana, commentando l’esito dell”incontro di ieri Al Mise. «Da anni è in atto uno smantellamento lento ma costante del sito produttivo e non ci sono ad oggi piani di riqualificazione del territorio che possano far sperare migliaia di famiglie. La città di Piombino sta a poco a poco morendo –  osservano Paglini e i consiglieri regionali M5S Toscana – Dopo l’incontro di ieri anche le massime istituzioni hanno riconosciuto che la società guidata da Issad Rebrab, presidente di Cevital, ancora una volta ha portato le stesse informazioni dello scorso incontro di fine marzo 2017. Nessuna proposta concreta per il rilancio del sito produttivo. Ricordiamo che il presidente della Regione Toscana Rossi aveva addirittura messo in gioco il suo mandato sulla soluzione del problema di Piombino. La realtà dei fatti dimostra che l’entusiasmo di Rossi e del Pd all’arrivo degli algerini di Cevital era ingiustificato», affermano i consiglieri regionali M5S.

«La priorità è tutelare i posti di lavoro e il futuro delle famiglie dei lavoratori dell’acciaieria e dell’indotto. Noi del Movimento saremo sempre al loro fianco», concludono Sara Paglini e i consiglieri regionali M5S. In realtà anche il Presidente Rossi, il Governo e le istituzioni locali sono da sempre al fianco dei lavoratori, finora senza alcun costrutto.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.