Pronto il sistema antimissile statunitense

Pyonyang: Stati Uniti e Nord Corea sull’orlo della guerra nucleare. Lo affermano fonti asiatiche

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

New York – Stati Uniti e Corea del Nord sono sull’orlo della guerra nucleare. È quanto afferma Pyongyang, dopo che due bombardieri strategici statunitensi B-1B Lancer hanno sorvolato i cieli vicini alla penisola coreana. «La sconsiderata provocazione militare sta spingendo la situazione nella penisola coreana più vicina all’orlo della guerra nucleare» ha commentato il regime attraverso l’agenzia di stampa statale Kcna.

Un documento fatto circolare dalla missione nordcoreana alle Nazioni Unite afferma che il governo di Pyongyang è pronto a rispondere a qualsiasi opzione scelta dagli Stati Uniti. Intanto, è pronto il sistema antimissile statunitense Thaad, dispiegato in Corea del Sud, per rispondere alle minacce nordcoreane; la Cina, più volte chiamata a intervenire dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha chiesto la sospensione immediata dello scudo antimissile.

Ieri, in un’intervista a Bloomberg, Trump aveva detto che sarebbe onorato di incontrare il leader di Pyongyang, Kim Jong-Un, alle giuste condizioni. Se fosse appropriato per me incontrarlo, lo farei di sicuro. Ne sarei onorato aveva spiegato il leader statunitense, nonostante settimane di alta tensione sull’asse Washington-Pyongyang. Dopo le dichiarazioni di Trump, però, la Casa Bianca ha chiarito che, prima di un eventuale incontro tra i due leader, la Corea del Nord deve soddisfare numerose condizioni. Il portavoce Sean Spicer, citato dalla Bbc, ha affermato che Washington chiede a Pyongyang di mettere fine al suo comportamento provocatorio. Chiaramente le condizioni adesso non ci sono ha commentato.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.