Cosa fare di giorno e di sera

Week end 6-7 maggio a Firenze e Toscana: Uffizi e altri musei gratis, musica, teatro, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Economia

Stampa Stampa

Uno degli affreschi antichi ritrovati a Santa Maria Novella, visibili la prima domenica del mese

FIRENZE – Come ogni prima domenica del mese, i musei compresi nell’elenco pubblicato nel sito www.beniculturali.it sono gratis. Domenica 7 maggio, dunque, ingresso gratuito per la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Pitti, ma anche per tanti altri musei meno famosi, ma pur sempre ricchi di capolavori a Firenze e in altre città toscane. Inoltre i residenti nella Città metropolitana di Firenze possono entrare gratis anche in tutti i Musei Civici Fiorentini (http://www.museicivicifiorentini.comune.fi.it): Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00), Torre di Arnolfo (orario 9.00/21.00, 30 persone ogni mezz’ora), Scavi archeologici di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00, 25 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 12.00/18.30), dove si possono ammirare anche gli affreschi antichi scoperti e restaurati di recente (nella foto), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 10.00/16.00), Museo Novecento (orario 9.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15,30 persone ogni mezz’ora), Torre di San Niccolò (orario 17.00/20.00, 18 persone ogni mezz’ora). Aderisce anche il rinnovato Museo della Misericordia in Piazza Duomo (tel. 055-239393). Per visitare il Museo del Bigallo (Piazza San Giovanni 1) è necessaria la prenotazione al tel. 055 288496 (visite accompagnate ogni ora dalle 9.30 alle 12.30). Elenco dei percorsi e delle visite guidate sul sito della Città metropolitana.

Festival d’Europa – Per il Festival d’Europa, domenica 7 maggio alle 18 in Piazza Santissima Annunziata esordio assoluto dell’Orchestra Erasmus, composta da studenti Erasmus di conservatori e istituti musicali di tutta Italia. L’orchestra accompagnerà i cantanti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, in memoria delle ragazze vittime nell’incidente stradale di Freginals, in Spagna. In programma, arie delle opere liriche più popolari. Ingresso libero. Il programma di The State of Union si conclude invece sabato 6 maggio con un Open Day nella sede degli Archivi Storici dell’Unione Europea a Villa Salviati (via Bolognese 156). Dalle 10 alle 17.30 workshop, visite guidate e vari momenti musicali. Alle 12.45 concerto dell’Orchestra Cupiditas, accompagnata al pianoforte dal Maestro Antonino Siringo e diretta da Pietro Mazzetti. L’esibizione fa parte della rassegna Sounds of Europe, in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole. Alle 16.30 invece sarà la volta dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. Alle 16, al Teatro de La Compagnia (via Cavour), “First Play”: una gara tra cinque pièces teatrali dedicate a temi legati all’Europa e al Parlamento europeo, messe in scena da cinque classi di scuole superiori toscane.

Aspettando Godot – Al Teatro della Pergola da sabato 6 alle 20.45 e a domenica 7 alle 15.45 va in scena «Aspettando Godot» di Samuel Beckett con la regia di Maurizio Scaparro. Protagonisti sono Antonio Salines, Luciano Virgilio, Edoardo Siravo, Fabrizio Bordignon, a rappresentare l’inquietudine dolorosa dell’attesa di Vladimiro, Estragone e l’ansia disperata di Pozzo e Lucky. Un classico del teatro contemporaneo, scritto tra la fine del 1948 e l’inizio del 1949, andato in scena per la prima volta a Parigi, al Théâtre de Babylone, il 5 gennaio del 1953; è uno dei lavori più amati, rappresentati ed enigmatici, tra quelli firmati dal Premio Nobel irlandese.  Durata: 1h e 55’, intervallo compreso. Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria: Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, Firenze, 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30. Circuito regionale BoxOffice e online. www.teatrodellapergola.com

Panariello, Conti e Pieraccioni al Mandela Forum – Sabato 6 maggio alle 21 al Mandela Forum (piazza Berlinguer) tornano Panariello, Conti e Pieraccioni: diciassettesima e ultima replica, successo senza precedenti. Due ore di spettacolo tra cinema, teatro e televisione. Anche stavolta, manco a dirlo, gli spettatori saranno migliaia e per gli ultimi posti prego affrettarsi alle prevendite (biglietti da 52,17 a 31,30 euro – prevendite nei punti BoxOffice Toscana http://www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055 210804 e online su www.ticketone.it tel. 892 101).

Planet Funk – Al Tenax (via Patese, 46) sabato 6 maggio alle 21.30 i Planet Funk si riuniscono al gran completo e tornano nel club dove nacquero tanti anni fa (ingresso 17,40 euro) si ripresentano. Dopo l’uscita di “Revelation” che ha segnato il grande ritorno della collaborazione col cantante Dan Black, la band, tra le più importanti del panorama elettrodance italiano ed internazionale, annuncia il nuovo singolo “Non Stop”. Un assaggio di quello che sarà il nuovo album “Recall”. In attesa dell’uscita, i Planet Funk sono impegnati sui palchi dei principali club italiani con una prima fase del Recall Tour prodotta da Fabio Stucchi per Make it srl.

Fabbrica Europa – Per il Festival Fabbrica Europa alla Stazione Leopolda (viale Fratelli Rosselli) sabato 6 e domenica 7 spettacoli di danza e concerti, con un po’ di teatro. Sabato 6 alle 21 A set of timings, nuova creazione della coreografa Claudia Catarzi, in collaborazione con l’israeliana Michal Mualem (Biglietti 15/12 euro); alle  22 (replica Dom 7 maggio ore 20.30) Afasians-The Last Conference con gli spagnoli Loscorderos·sc, insieme al duo di musica elettronica Za!, propongono un’esperienza musicale-teatrale-performativa inusuale che prende la forma di una pseudo-conferenza scientifica attorno alla fisica quantistica per giungere a un lavoro di avanguardia scenica e sonora (prima nazionale, biglietti 12/10 euro). Alle 23 la chitarra di Adriano Viterbini, che insieme a Los Indimenticables, presenta Tour Blu, progetto speciale che vede ai live paintings Davide Toffolo, frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti e illustratore sopraffino e l’ospite speciale Alberto Ferrari dei Verdena (6/5 ore 23, Stazione Leopolda_ Biglietti 10 euro). Domenica 7 alle 19 Fabbrica Europa ospita alla Stazione Leopolda il concerto del cantautore fiorentino d’adozione Marco Parente, che ha deciso di rimettere mano al suo primo disco “Eppur non basta”, uscito nel 1997 per il Consorzio Produttori Indipendenti, tra i belli della sua intera carriera solista. Rimasto fuori catalogo per anni, “Eppur non basta” viene ora ristampato dopo un’operazione di remasterizzazione per il ventennale e sarà venduto per la prima volta la sera del concerto.

Opera e Jazz – Alla Sala Vanni (Piazza del Carmine) Domenica 7 maggio  alle 21.15 Madelyn Renee & Jacopo Jacopetti Sextet fondono l’opera e il jazz. Madelyn Renée (soprano che accanto a Pavarotti ha calcato i palcoscenici dei principali teatri del mondo) e il sassofonista e compositore Jacopo Jacopetti, che ha suonato con la Vanoni e i Matia Bazar, oltre che con maestri del jazz come Ran Blake, l’opera in chiave jazz per far capire all’ascoltatore come le melodie liriche, belle ed eterne, possano trovare un loro spazio anche in una forma musicale più contemporanea. Madelyn Renee: voce, Jacopo Jacopetti: sassofoni, Nazzareno Brischetto: tromba e flicorno, Marcello Tonolo: pianoforte, Marco Privato: contrabbasso, Mauro Beggio: batteria. Ingresso: 15/13 euro.

Nunzi e Simeoli in prima nazionale – Al Teatro di Cestello (Piazza di Cestello, 3/4, Firenze) sabato 6 alle 20.45 e domenica 7 alle 16.45 c’è la commedia musicale «Roma Napoli, un’ora di treno per mille racconti» riporta a Firenze il talento e la verve di Francesca Nunzi, stavolta in coppia con Marco Simeoli, spalla storica di Gigi Proietti anche nei recenti impegni televisivi e teatrali di “Cavalli di Battaglia”. Lo spettacolo è in prima nazionale.

Arie sacre per Jacopo Melio – Sabato 6 maggio alle 21, nella Chiesa di Ognissanti (Borgo Ognissanti, 42) concerto di musica sacra «Arie Sacre», terza tappa del “Sintomi di Felicità Tour 2017“, che questa volta sarà a favore dell’associazione “Vorrei prendere il treno onlus“. Il concerto vedrà impegnato il fondatore dell’associazione, Iacopo Melio, come voce recitante della serata. Gli interpreti saranno Marco Voleri, tenore, Maria Billeri, soprano, Mario Cassi, baritono, Laura Pasqualetti, pianista. Il concerto sarà a ingresso gratuito, durante la serata saranno raccolte donazioni per “Vorrei prendere il treno onlus”. Il “Sintomi di Felicità Tour 2017” è patrocinato dal Comitato Paralimpico Italiano, da AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e da Parlamento Europeo e Regione Toscana.

Careggi in Musica – Domenica 7 maggio, alle 10.30, nella stagione di musica in ospedale “Careggi in Musica” a cura di A.Gi.Mus. Firenze e Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi (Aula Magna del Nuovo Ingresso di Careggi, Largo Brambilla 3, ingresso libero) si esibiranno in concerto Irenè Fiorito al violino e Simone El Oufir Pierini al pianoforte. Il programma prevede musiche di C. Franck, E. Ysaye, M. Ravel. Irenè Fiorito ha vinto nel 2016 il Premio Speciale della Giuria al Concorso Premio Crescendo, concorso internazionale di esecuzione musicale organizzato ogni anno dall’associazione A.Gi.Mus. Firenze.

«The City of Happiness» a San Salvi – Sabato 6 e domenica 7 dalle 19 alle 22 a San Salvi Video Installazione «The City of Happiness», progetto di arte pubblica partecipata a cura di Benno Steinegger, produzione Codice Ivan, coproduzione e spazio espositivo Chille de la balanza // San Salvi Città Aperta, montaggio video Benno Steinegger, foto (Alberta Bigagli) Davide Rebeschini foto (Dana Simionescu e Alessio Biblioteca) Simone Ridi. Ingresso libero. Prenotazione consigliata. Info #055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

Il campione mondiale di armonica cromatica – Domenica 7 aprile alle 18 nella sede della scuola di musica Il Trillo (Piazza Salvemini, 21)  concerto di Mathias Heise, campione del mondo di Armonica Cromatica, accompagnato da Jesper Bodilsen, Mathias Heise e Jacopo Martini. Ingresso libero.

Un bosco per la cittàSabato 6 giornata di festa e colori in Oltrarno. Via Romana sarà chiusa al traffico e invasa dal verde dalle 9 alle 23. Alle 10 convegno al Convitto della Calza sull’ecosostenibilità ambientale; dalle 10.30 alle 19 circa 40 vivaisti esporranno le loro coltivazioni e i loro arredi da giardino, lungo l’intero percorso che si snoderà da piazza San Felice a Piazza della Calza. Installazioni e performances su progetti site-specific intratterranno gli spettatori. Il concorso, “Fuori i fiori” mira a coinvolgere tutti i residenti di via Romana nell’abbellimento della strada: i commercianti li invitano a far loro da controcanto decorando con piante e fiori le proprie finestre e mettono a disposizione un ricchissimo montepremi per incoronare i dodici davanzali considerati più scenografici. Alle 21 flash-mob di YogaDance con Fab de Florentia. Prima tappa in piazza della Calza, seconda tappa lungo le mura del Giardino Corsi, terza tappa in piazza San Felice (partecipazione gradita e gratuita); intrattenimenti a carattere artistico, musicale e gastronomico, animeranno l’evento fino alle 23. Programma su www.boboliccn.it
I misteri dello Stibbert – Sabato 6 maggio alle 15 passeggiata nel parco romantico di Frederick Stibbert per scoprire rituali e simboli tanto cari all’eccentrico collezionista. Attraverso i tempietti, le grotte, i giochi d’acqua e gli arredi del parco ci immergeremo nel mondo della Firenze di fine Ottocento, scoprendone l’amore per l’arte, per la bellezza e per il mistero, i simboli massonici. Informazioni e prenotazioni obbligatorie: info@abstrartfirenze.org, 333 48 01 894. Costo della visita guidata: € 10,00 con ingresso gratuito al giardino. Luogo di in contro: via Federigo Stibbert, 26 (ingresso al Museo). Target: adulti

Rarità cameristiche – Al Teatro L’Affratellamento (via Giampaolo Orsini, 73) sabato 6 maggio alle 21 per il ciclo di concerti “Il Cherubini per L’Affratellamento” si ascoltano rarità cameristiche originali per voce, violino e pianoforte con Elena Mariani, soprano, Massimo Nesi, violino, Gianni Franceschi, pianoforte. Musiche di Krebs, Goltermann, Reinecke, Weismann, Marx, Diémer, Whitacre, Bliss, Gignoux. Ingresso libero a offerta libera.

Mostre – A Palazzo Strozzi dal 10 marzo al 23 luglio 2017 c’è «Bill Viola. Rinascimento elettronico». Una mostra che celebra il maestro statunitense della videoarte contemporanea in dialogo con i capolavori del Rinascimento. Una selezione di 26 opere, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Tutti i giorni inclusi i festivi 10-20. Giovedì: 10-23

Plautilla Nelli, Ultima Cena, particolareDal 9 di marzo fino al 4 giugno 2017, grazie alla mostra «Plautilla Nelli. Arte e devozione in convento sulle orme di Savonarola» nella Galleria delle Statue e delle Pitture, presso gli Uffizi, viene presentata la pubblico la figura e la carriera di Plautilla Nelli (Firenze 1524 -1588). Entrò all’età di quattordici anni nel convento domenicano di Santa Caterina in Cafaggio, a Firenze, in Piazza San Marco. Una monaca autodidatta che riuscì a imporre un suo stile e dar vita tra le mura del convento domenicano un piccolo, ma attivo laboratorio artistico e artigiano. Una bottega artistica a tutti gli effetti testimoniata dal ritrovamento di una produzione seriale di opere religiose. Opere la cui vendita fu fondamentale per la vita del Convento di Santa Caterina. Appartiene a Plautilla Nelli la realizzazione de «L’Ultima cena» (attualmente in restauro), l’unica opera conosciuta al mondo che affronti questo tema pittorico e che sia stata dipinta da una artista donna in epoca non moderna. Orario: da martedì alla domenica ore 8.15 – 18.50. Info e prenotazioni: Firenzemusei 055 294883

Una straordinaria selezione di pietre lavorate appartenute alla famiglia Medici, affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, è in mostra al Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, meglio noto come La Specola (via Romana, 17 Firenze – 1° piano). La mostra si intitola «Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura» e resterà aperta fino al 31 dicembre. Il percorso ha inizio dalle origini del collezionismo rinascimentale per giungere  a mostrare la ricchezza scientifica ed estetica delle attuali collezioni mineralogiche del Museo. È esposta una selezione della collezione di pietre lavorate (coppe, vasi, oggetti ornamentali), per la maggior parte proveniente dal cosiddetto Tesoro dei Medici. La passione per l’arte dell’incisione di gemme e pietre dure, infatti, caratterizzò sempre la celebre dinastia, a cui si deve – per iniziativa di Ferdinando I – la fondazione dell’Opificio delle Pietre Dure nel 1588. Nell’esposizione alla Specola, fra gli altri preziosi oggetti, due coppe in diaspro e una coppa in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, come riporta l’incisione Laurmed. Ma anche la tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia, citata dal Vasari, acquistata da Cosimo I nel 1563 dal celebre lapicida milanese Gasparo Miseroni o lo straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco, di manifattura fiorentina della fine del XVI secolo. Alcuni oggetti risalgono invece all’epoca lorenese, come la tabacchiera in malachite, montata in  oro, di manifattura spagnola, probabile dono per le nozze di Pietro Leopoldo di Lorena con Maria Luisa di Borbone. Orario: fino al 31 maggio da mart a dom. 9.30-16.30. Dal 1° giugno 10.30-17.30. € 6/3. Il biglietto comprende anche la visita alla Collezione Zoologica al 2° piano. Info e visite guidate: 055 2756444.

A Villa Bardini (Costa S. Giorgio, 2) dal 14 aprile al 9 luglio c’è «Nero su Nero. Da Fontana e Kounellis a Galliani». Curata da Vera Agosti, la mostra è una riflessione sull’uso del nero nella pittura e nella scultura italiana attraverso una selezione di 31 lavori di maestri rappresentativi dei principali momenti della storia dell’arte contemporanea italiana: lo Spazialismo con 5 tagli neri di Lucio Fontana e un’opera di Paolo Scheggi; l’Informale con un Catrame di Alberto Burri e un raffinato piatto; il Concettuale con Vincenzo Agnetti; l’Arte Povera con una grande scultura di Mario Ceroli e un lavoro di Jannis Kounellis. Spazio anche alla moda con il nero di Capucci in dialogo con tre lavori di Alberto Burri. E ancora, la Pop Art con quattro tele di Tano Festa e Franco Angeli, la Transavanguardia con il dipinto “La Monaca” di Enzo Cucchi; esposte inoltre opere di personalità singolari come Gino De Domincis e Nunzio; il gruppo degli Anacronisti e il Magico Primario è rappresentato da Omar Galliani.

Al Museo Stibbert (Via Federigo Stibbert, 26) fino al 10 settembre c’è la mostra «Robot fever: il samurai nell’era dei chogokin». Ingresso 8 euro.

Alla Biblioteca di Scienze Sociali (via delle Pandette 2) prosegue la mostra “Ever Closer Union. Un’Europa sempre più unita”. Un’esposizione itinerante realizzata dagli Archivi storici dell’Unione europea per tracciare la storia dell’integrazione europea dalla firma dei Trattati di Roma. Fino al 12 maggio (lunedì-venerdì 8.30-19.00; sabato 8.30 alle 13.30).

ANTELLA (FI)

Al Teatro dell’ Antella (Via di Montisoni, Antella – Bagno a Ripoli) sabato 5 e domenica 6 alle 21 «Every Brillant Thing» di Duncan Macmillan con Daniela D’Argenio; regia di Michele Panella. Duncan Macmillan è uno degli autori più interessanti del panorama drammaturgico contemporaneo inglese. Il suo nuovissimo testo “Every brillant thing”  ripercorre la vita della protagonista attraverso i fallimentari tentativi di suicidio della madre e la costruzione da parte sua di una lista di cose  per reagire al fatto. La lista segue di pari passo la costruzione della sua identità fino a quando riesce a convincersi del fatto che «se vivi tanto a lungo e arrivi alla fine dei tuoi giorni senza esserti mai sentito totalmente schiacciato, almeno una volta, dalla depressione, beh, vuol dire che non sei stato per niente attento!».

FIESOLE (FI)

Domenica 7 maggio alle ore 11 all’Auditorium Sinopoli della Scuola di Musica di Fiesole (Via delle Fontanelle 24) Tiziano Mealli al pianoforte e Marco Fiorini al violino eseguono la Sonata per pianoforte e violino n. 4 in la minore op. 23 e la Sonata per pianoforte e violino n. 9 in la maggiore op. 47 “Kreutzer” di Ludwig van Beethoven. Ingresso libero.

CAMPI BISENZIO (FI)

Sabato 6 maggio alle 17.30 nella Sala da concerto della Scuola di Musica Campi Bisenzio (via Vittorio Veneto 111) il giovane tenore Edoardo Ballerini, accompagnato da Margot Miani al pianoforte, presenta un Recital lirico con arie di Claudio Monteverdi, Wolfgang Amadeus Mozart, Gioacchino Rossini, Franz Schubert, Stanislao Gastaldon, Eduardo di Capua, Cesare Cesarini. Ingresso libero con offerta libera. Al termine del concerto seguirà un piccolo rinfresco.

PONTASSIEVE (FI)

A Pontassieve sabato 6 e domenica 7 Festa rinascimentale in Castello. La fiera si aprirà il 6 maggio alle 15 col corteo storico che sfilerà per le vie del paese. Alle 18 spettacolo del volo dei rapaci. Alle 18:30 Presso il museo Geo inaugurazione della mostra fotografica “Il Rinascimento visto da noi”. Alle 18:30 Aperitivo rinascimentale alle 19 grigliata all’Hostaria in Castello, alle 21:15 Spettacolo teatrale di e con Camilla Bonacchi, alle 22:30 Lancio delle mongolfiere con messaggi di pace scritti dai ragazzi. Domenica 7 maggio dalle 16 alle 18 sfilata per le vie del paese con figuranti da tutta la Toscana, alle 19 ancora grigliata, alle 22:30 Assedio del Castello con combattimento e giochi di fuoco, rievocazione della battaglia del Ponte a Sieve e spettacolo pirotecnico dello Scoppio del Castello.

PELAGO (FI)

Nasce a Firenze la prima distilleria esclusivamente dedicata al gin e domenica 7 maggio alle ore 13, al Podere Castellare di Pelago, nell’ambito della «Florence Cocktail Week» c’è un pranzo esperenziale in cui le portate si ispirano a fiori e spezie del gin e il distillato si sposa ai sapori sotto forma di cocktail (costo 30 euro, info e prenotazioni: 055 8326082 – info@poderecastellare.it).

VICCHIO (FI)

Sabato 6 maggio alle ore 17:30 presso il Teatro Giotto di Vicchio (Piazzetta dei Buoni, 1) l’Associazione Sound e il Centro Studi Musica & Arte presentano Primavera in musica, una rassegna musicale che vedrà per protagonista bambini e ragazzi che si cimenteranno con la grande musica orchestrale e con la musica swing degli anni Trenta. Ci saranno anche Musicarte Ensemble, orchestra giovanile del Centro Studi di Musica e Arte diretta da Stefania di Blasio e Valentina Morini, che affronterà un repertorio variegato dalla musica barocca di Tommaso Albinoni alla musica contemporanea di Karl Jenkins e George Speckert, passando attraverso la musica operistica di Georges Bizet. Ad aprire il concerto saranno i piccoli cantori del coro di voci bianche Cipì. L’ingresso è gratuito.

Alle Sieci (Pontassieve – Firenze) sabato 6 e domenica 7 maggio torna «Sieci si tinge di rosa», quarta edizione, protagoniste la Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori di Firenze e delle Lilt – Florence Dragon Lady, un gruppo di donne operate di tumore al seno che praticano il Dragon Boat come strumento di riabilitazione psicofisica, riconosciuto a livello mondiale e noto come movimento delle Donne in Rosa. L’evento si svolgerà con il patrocinio e il sostegno del Comune di Pontassieve e con la partecipazione delle associazioni e delle realtà economiche e sociali di Pontassieve e delle Sieci. Programma completo degli eventi sul sito del Comune.

PRATO

Al Torakiki CarCafè (Via della Sirena 11, Prato) sabato alle ore 22 concerto per arpa.

PISTOIA

Al Teatro Manzoni (Corso Gramsci 127) per l’80° Maggio Musicale Fiorentino, sabato 6 maggio alle 20 ultima replica replica di «Idomeneo» di Wolfgang Amadeus Mozart. Sul podio dell’Orchestra e del Coro del Maggio Musicale c’è Gianluca Capuano; nel ruolo eponimo il tenore Michael Schade; Ilia ed Elettra sono i soprani Ekaterina Sadovnikova e Carmela Remigio; Idamante è il mezzosoprano Rachel Kelly; regia di Damiano Michieletto. Biglietti da 20 a 140 euro; ancora disponibili, anche online, biglietti di galleria a 35 e qualche posto a visibilità limitata (20 euro), oltre ad alcuno dei posti di platea e di palco. Biglietteria del Teatro Manzoni: sabato 11-13 e prima dello spettacolo.

MASSA e COZZILE (PT)

“Sei sicuro che sia una vita da cani?” è la campagna d’informazione del Centro commerciale Montecatini Coop.fi che suggerisce il comportamento etico riguardo l’accesso degli amici a quattro zampe nella galleria del centro commerciale. L’iniziativa mira a sottolineare come il cane preferisca luoghi diversi, quali prati e spazi esterni e attrezzati, ai luoghi affollati e rumorosi. Per sensibilizzare i proprietari di cani al rispetto della diversità animale, sabato 6 maggio alle ore 15 presso la sala soci all’interno del centro commerciale (via Biscolla, 48 – Massa e Cozzile, Pistoia) si inaugurerà una serie di incontri che aiuterà a far capire cosa fare per il benessere del proprio cane.Il 6 dalle 15 alle 17.30 c’è “Come comunica il cane: scoprire le diversità”, in cui l’educatore cinofilo Monica Vannelli dell’associazione Sopra la Panca spiegherà come il cane comunichi con noi, osservando il linguaggio corporeo e i segnali che ci invia e che spesso vengono fraintesi.

PISA

Al Teatro Verdi di Pisa sabato 6 maggio alle 21 va in scena in prima nazionale «Hamlet. Dubbio e Ambiguità», ideazione e coreografie Walter Matteini & Ina Broeckx, scene e costumi Ina Broeckx, luci Bruno Ciulli, produzione  Imperfect Dancers Company. Trasposizione su partitura coreografica del dramma shakespeariano. Il balletto è la raffigurazione della complessità della natura umana espressa nella lotta di Amleto per reagire e agire saggiamente. Un cammino sui temi universali che l’opera racchiude in sé. “Hamlet” in prima nazionale a Pisa il 6 maggio. Al centro del progetto artistico le relazioni padre-figlio, madre-figlio, quelle amorose di Amleto e Ofelia (poetiche e angelicate), le passioni carnali di Claudio e Gertrude, la pazzia reale e la pazzia finta, la dissimulazione, la giovinezza e la vecchiaia, l’azione e l’inerzia.

CENAIA (PI)

Sabato 6 Maggio 2017 a Cenaia (Pisa) torna Inferno Run, gara estrema con oltre 3000 partecipanti, prima tappa di un campionato che toccherà anche le città di Torino, Verona, Parma, Treviso, Lecco, Cagliari, Modena e Firenze (21-22 ottobre). Nei 500 ettari della Tenuta di Torre a Cenaia ci saranno atleti professionisti, ma anche molti appassionati di queste manifestazioni sportive irte di ostacoli naturali e artificiali: ce ne saranno 34 nei 14 km “infernali” dedicati ai competitivi, 11 invece nei 5 km dedicati ai non competitivi. La “regina del fango” in Italia è Ginevra Cusseau, trentunenne fiorentina. C’è chi dibattendosi nel fango ha trovato perfino l’amore. Come nelle scorse edizioni Inferno Run devolverà parte degli incassi alla Fondazione Tommasino Bacciotti. Novità dell’edizione 29017 è il contest di storytelling #tellyourhell. 8.30 apertura distribuzione pettorali e pacco gara, 9.00-10.30 Baby Inferno (accettazione e corsa). Dalle 11:30 partenza bolge competitive e non competitive; ore 15.00 premiazioni competitiva e campionato; ore 18.00 premiazioni non competitiva. Per il pubblico (che potrà vedere la partenza e gli ultimi ostacoli) l’ingresso è gratuito in tutto la Tenuta di Torre a Cenaia. www.infernorun.it

LUCCA

Al Teatro del Giglio (Piazza del Giglio, 13/15) sabato 6 maggio alle 21.15 “Vivre sa vie”, la grande musica per il cinema. Norma Winstone, voce, Klaus Gesing, sassofono soprano e clarinetto basso, Helge Andreas Norbakken, percussioni, Glauco Venier, pianoforte, Special guest Mario Brunello, violoncello. Due ore di grandi solonne sonore d’autore. Biglietto intero € 12, ridotto € 10. Domenica 7 maggio alle 21 Concerto finale di Lucca Classica: 100Cellos per Luigi Boccherini e per Lucca capitale del violoncello. Musica di F. X. Geminiani, L. Boccherini, G. Puccini, G. Sollima, Pink Floyd. Info www.luccaclassica.it

LIVORNO

Domenica 7 maggio alle 17, per “Ospedali in Musica” a cura di A.Gi.Mus. e USL Toscana Nord Ovest. presso la Hall al Secondo Piano del Palazzo di Amministrazione degli Spedali Riuniti di Livorno (Viale Alfieri 36, ore 17.00, ingresso libero) si esibiranno in concerto i Cameristi del Centro Musicale Suzuki di Firenze, giovanissimi musicisti che grazie all’insegnamento tramite il Metodo Suzuki riescono ad imparare a suonare uno strumento fin dall’età prescolare ed apprendere fin da subito la musica d’insieme. Il concerto prevede anche la partecipazione dei docenti, tra cui Virginia Ceri (Presidente del Centro Musicale Suzuki di Firenze), Chiara Coppola, Andrea Tavani, Francesca Giovannelli, Elisabetta Sciotti.

CHIUSI / MONTALCINO (SI)

Sabato 6 e domenica 7 maggio maggio torna l’«Eroica»: non solo una gara con bici d’epoca, ma anche un fitto calendario di eventi per grandi e piccini. Programma completo su https://eroica.it/eventi

SIENA

Sabato 6 Maggio alle 21.15 al Teatro dei Rozzi – concerto Straordinario (per le celebrazioni del 200° anniversario dalla fondazione del teatro) dell’Orchestra Regionale Toscana (ORT) diretta da Gianluigi Gelmetti. Soprano: Patrizia Ciofi, Mezzosoprano: Laura Polverelli. Musiche di Gioacchino Rossini. Ingresso gratuito.  www.accademiadeirozzi.it

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.