Mancano i tempi tecnici

Firenze, islam: niente Ramadan nella caserma Gonzaga di Scandicci. Preghiera in piazza de’ Ciompi

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Politica

Stampa Stampa
L'Imam di Firenze Izzedin Elzir

L’Imam di Firenze e presidente dell’Ucoii, Izzedin Elzir

FIRENZE – Niente Ramadan nella caserma Gonzaga, ex Lupi di Toscana, di Scandicci. Seconco il comune di Firenze mancano i tempi tecnici.  La preghiera islamica si terrà, come gli anni passati, al centro islamico di piazza dei Ciompi, nel centro del capoluogo. Lo ha detto l’imam Izzedin Elzir, al termine di un incontro con l’assessore all’urbanistica del
Comune Giovanni Bettarini. Dal confronto è emerso che, realmente, non ci sono i tempi tecnici per avere la caserma
agibile in sicurezza in tempo per l”inizio del ramadan; è dismessa da 15 anni, e per metterla in sicurezza ci vorrebbero
più o meno 4 mesi.

Il naufragio dell’ipotesi, nelle parole dell’imam, non è scevro da polemiche. Rispetto alla somma che sarebbe stata
necessaria per riadattare gli spazi della Gonzaga, che il Comune ha più volte ribadito dover essere a carico della comunità islamica, Elzir si è concesso una battuta: «Se la cifra indicata come necessaria era quella circolata nei giorni scorsi, 70mila/ 80mila euro, allora il ramadan si andava a farlo in un albergo a cinque stelle…». Dunque niente di nuovo, il ramadan si fa dove sempre. Ancora Izzedin Elzir:  «Da parte nostra, come cittadini islamici, abbiamo fatto il nostro dovere. Ora andiamo avanti, continuiamo a dialogare, sperando che nel frattempo sia possibile trovare una soluzione definitiva, per la realizzazione della moschea». Elzir ha poi risposto con ironia ai cronisti che gli chiedevano se la questione non fosse più politica. «Attualmente non lo è più – ha detto – perchè la campagna elettorale è finita». La festa finale che chiuderà il rito, ha infine spiegato, si terrà come sempre in uno stadio nel quartiere di Campo di Marte.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.