Mercoledì 10 maggio alle 20

Opera di Firenze: Zubin Mehta dirige l’Orchestra e il Coro del Maggio, ospite il violoncellista Pablo Ferrandez

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

Zubin Mehta

FIRENZE -All’Opera di Firenze primo dei due concerti in programma per l’80° Maggio Musicale Fiorentino con Zubin Mehta sul podio. Oltre che per l’Orchestra del Maggio Musicale, ci sarà lavoro per il coro e per un giovane violoncellista ospite, Pablo Ferrandez, scoperto da Mehta in Spagna l’anno scorso. In programa ci sono difatti  il «Concerto in si minore op. 104 per violoncello e orchestra» di Dvořák, la  «Kammersymphonie in mi maggiore, op. 9» di Schönberg e il «Te Deum in do maggiore per soli, coro e orchestra» di Bruckner

Il Concerto per violoncello e orchestra op. 104 di Antonín Dvořák (prima esecuzione: 19 Marzo 1896) è una delle opere più intense del musicista boemo: composto durante il soggiorno americano e rielaborato dopo il ritorno a Praga, è considerato il testamento della sua attività artistica. Pablo Ferrandez lo eseguirà sul violoncello Stradivari Lord Aylesford. La seconda parte della serata sarà dominata dal maestoso Te Deum, l’opera prediletta di Anton Bruckner, «per voci angeliche, uomini alla ricerca di Dio, cuori tormentati e anime purificate dal fuoco», come lo stesso autore scrisse di suo pugno sulla dedica della partitura, che prevede un imponente organico (prima esecuzione: 10 gennaio 1886). Completa il programma l’unico pezzo novecentesco, la Kammersymphonie in mi maggiore composta da Schönberg fra l’agosto 1906 e il dicembre 1916, poi rivista fra agosto e ottobre 1939 e finalmente eseguita alla Carnegie Hall di New York il 15 dicembre 1940.

Opera di Firenze (Piazzale Vittorio Gui, 1 / Viale Fratelli Rosselli)

Mercoledì 10 maggio, ore 20

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino diretti da Zubin Mehta. Violoncello solista: Pablo Ferrandez. Maestro del Coro Lorenzo Fratini. Soprano: Carmen Giannattasio, Mezzosoprano: Lilly Jorstad, Tenore: Michael Schade, Basso: Wilhelm Schwinghammer

Antonín Dvořák, Concerto in si minore op. 104 per violoncello e orchestra
Intervallo
Arnold Schönberg, Kammersymphonie in mi maggiore, op. 9
Anton Bruckner, Te Deum in do maggiore per soli, coro e orchestra
Biglietti da 10 a 100 euro in vendita anche online (disponibili pochi posti a visibilità limitata e qualche decina di posti di platea)

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.