Dal 25 al 28 maggio 2017

Pisa: «DantePrima» anticipa le celebrazioni del settimo centenario della morte del Divino Poeta

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Torre di Pisa, potrebbe raddrizzarsi

La Torre di Pisa, da cui Fabrizio Gifuni leggerà Dante

FIRENZE – A Pisa, dal 25 al 28 maggio, c’è «DantePrima», quattro giorni di incontri, mostre, installazioni, spettacoli, passeggiate e film, introdotti dalla lectio magistralis di Luigi Blasucci e con protagonisti indiscussi della cultura italiana; ci saranno anche un concerto diretto da Nicola Piovani nello scenario della storica Piazza dei Cavalieri, sede della Scuola Normale Superiore, e un’esibizione del popolare attore Fabrizio Gifuni, narratore di versi del Paradiso dai gironi della torre pendente, che per la prima volta nella sua storia secolare si presta ad essere palcoscenico e scenografia di un evento teatrale. Anche così Pisa si vuol confermare città dantesca, dando un anticipo di quelle che saranno, nel 2021, le celebrazioni per il settimo centenario dalla morte del poeta.

Con un progetto ideato dal professore Marco Santagata, docente di letteratura italiana all’Università di Pisa, l’evento DantePrima proporrà un’immersione nella vita e nella straordinaria opera del  sommo poeta, che arriva dopo il successo di “Dante Posticipato”, la rassegna 2016 pensata in continuità con le celebrazioni del 750°
anniversario della nascita di Dante.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.