Previsto il taglio di un terzo del personale

Banche salvate: Ubi banca acquisisce nuove Banca Etruria, Banca Marche e CariChieti. Tagli in vista

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

MILANO – Finalmente il Fondo Atlante ha rilevato 2,2 miliardi di crediti deteriorati e ha tolto l’ultimo ostacolo all’effettiva acquisizione da parte di Ubi banca di tre delle quattro «good banks» – le nuove Banca Etruria, Banca Marche e CariChieti . Come noto questi istituti bancari erano nati ex novo in seguito alla procedura di risoluzione avviata nel novembre di due anni fa delle vecchie banche oggetto dell’intervento del Governo. Intanto continuano le polemiche sulle frasi contenute nel libro dell’ex direttore del Corriere della sera, Ferruccio De Bortoli, che riferiva di colloqui della sottosegretaria Boschi con il Presidente di Ubi Banca, Ghizzoni, a favore di Banca Etruria. La Boschi ha negato e ha manifestato l’intenzione di sporgere querela.

TAGLI – Ubi Banca prevede di tagliare di circa un terzo il personale delle tre good bank. Entro il 2020 la banca vuole infatti ridurre di circa 200 milioni gli oneri operativi di Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti attraverso una contrazione dell’organico di 1.569 risorse (-32% rispetto al 2016), il taglio di 140 filiali e l’ottimizzazione delle altre spese amministrative. E’ quanto si legge nell’aggiornamento del piano industriale di Ubi Banca.

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.