E' entrato nel nuovo complesso di Rebibbia

Naufragio Concordia: la Cassazione conferma la condanna per Schettino a 16 anni. Andrà in carcere

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
L'ex comandante Schettino al processo di Grosseto

L’ex comandante Francesco Schettino

ROMA – La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni per l’ex comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino. La pena è definitiva. Schettino dovrà andare in carcere. La Costa Concordia naufragò il 13 gennaio 2012 vicino all”Isola del Giglio con un bilancio di 32 morti. La Corte di Cassazione ha condannato l’ex comandante a 16 anni di reclusione. La sentenza diventa così definitiva e Schettino dovrà andare in carcere per scontare la pena.

Per prescrizione sono stati eliminati due mesi di arresto per delitti contravvenzionali. E’ stato respinto, infine, il ricorso
del pg di Firenze che chiedeva per l’imputato una pena più alta. – Francesco Schettino si trova davanti al carcere romando di Rebibbia, dove ha atteso il verdetto della Cassazione, ed è «pronto a costituirsi». Lo ha reso noto
l’avvocato Saverio Senese, suo difensore. «Busso al carcere perché credo nella giustizia», ha detto l’ex comandante della Costa Concordia dopo aver appreso il dispositivo della sentenza della Cassazione.

AGGIORNAMENTO DELLE 21 – Francesco Schettino è entrato nel nuovo complesso del carcere di Rebibbia poco dopo la lettura della sentenza della Cassazione per scontare la condanna a 16 anni di reclusione inflittagli per il naufragio della Costa Concordia vicino all”isola del Giglio.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.