Il 13 gennaio 2012 morirono 32 persone

Naufragio Concordia: ultima udienza in Cassazione. In serata sentenza per Schettino

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Il relitto della Costa Concordia, di nuovo a galla

Il relitto della Costa Concordia, di nuovo a galla

ROMA – Ultimo atto giudiziario. E’ cominciata stamani, 12 maggio, l’udienza conclusiva, davanti alla Corte di Cassazione, per il naufragio della Costa Concordia, avvenuto il 13 gennaio 2012 al largo dell’Isola del Giglio, nel quale persero la vita 32 persone. Imputato l’ex comandante, Francesco Schettino, condannato in appello a 16 anni e un mese.

La difesa dell’ex comandante ha chiesto l’annullamento della sentenza, mentre il pg della Cassazione ha chiesto la conferma della condanna e l’annullamento con rinvio della sentenza d’appello nella parte in cui ha escluso l’aggravante per gli omicidi colposi. In pratica, il pg aveva espresso parere positivo all’accoglimento del ricorso presentato in Cassazione dalla Procura della Corte d’Appello di Firenze che chiede un inasprimento della pena. La decisione dei supremi giudici è prevista entro questa sera.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.