Trattati come oggetti

Prato: l’Enpa sanziona i cinesi che maltrattano i cani da guardia. 17 casi al Macrolotto

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

PRATO – Maltrattamento di cani da guardia. Le guardie zoofile dell’Enpa (Ente nazionale per la protezione degli animali) sono intervenute in difesa dei cani acquistati per difesa dai cinesi a Prato. Cani non trattati secondo le regole e la legge.  L’Enpa ha contestato 17 sanzioni amministrative al Macrolotto per custodia in spazi angusti, con cani legati a catena corta o tenuti su terrazzi, e senza iscrizione all’anagrafe canina.

Per i cani molossoidi invece è stato addirittura riscontrato il taglio della coda in due episodi. «Nei controlli a ditte cinesi – dice l’Enpa – risulta evidente l’aumento dell’utilizzo di razze canine particolarmente impegnative (tra cui rottweiler, pitbull, pastori tedeschi) per la guardia alle proprietà senza che i proprietari abbiano cognizione del comportamento e della pericolosità, perciò i cani sono trattati come oggetti da usare senza una minima cognizione sulla tutela e benessere degli animali».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.