Tramite la rete europea dei servizi per l'impiego

Toscana, Eures: Esperienze di lavoro e tirocini all’estero. Borse di studio per disoccupati over 18.

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

FIRENZE – Esperienze di lavoro e tirocini all’estero: è ciò che potranno fare i toscani over 18, disoccupati, grazie alle borse di mobilità Eures, la rete europea dei servizi per l’impiego. La Regione, che ha pubblicato l’avviso pubblico, mette a disposizione circa quattro milioni (i fondi provengono da Por Fse 2014-2020): l’obiettivo è coinvolgere in Toscana circa 800 persone in un triennio.
Le borse di mobilità Eures potranno avere un importo massimo di 5mila euro ciascuna, per lo svolgimento di un’esperienza lavorativa o di tirocinio, in un paese Ue o Efta (Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein), diverso da quello di residenza. L’importo prevede una borsa di inserimento lavorativo, differenziato per tipo di contratto: 500 euro mensili per i soggetti che hanno un contratto di lavoro/apprendistato all’estero; 750 per i soggetti che svolgono all’estero un tirocinio. La borsa di inserimento lavorativo potrà essere erogata per un numero di mensilità da un minimo di 3 a un massimo di 6 e in relazione alla durata del contratto di lavoro (o di apprendistato, o di tirocinio).
Potranno presentare domanda tutti i cittadini dell’Unione europea che abbiano compiuto 18 anni di età e siano residenti in Toscana: il termine ultimo per la presentazione delle richieste è il 31 dicembre 2017. I soggetti interessati dovranno risultare iscritti in uno dei centri per l’impiego della Toscana e dovranno effettuare uno o più colloqui a sostegno della scelta fatta: sarà il centro per l’impiego, sulla base delle capacità professionali, a indirizzare il candidato verso l’offerta più adatta alle sue esigenze.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.