L'operazione sulla A 12

Lucca: spacciatore marocchino latitante arrestato dalla Polizia stradale

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

LUCCA – È terminata la latitanza di uno spacciatore marocchino, che ieri sera è stato assicurato alla giustizia dalla Polizia Stradale di Lucca. L’uomo era in viaggio sull’A/12, tra Viareggio e Massa, a bordo di una Ford Focus, in compagnia di due connazionali. L’auto è stata notata dai poliziotti, a cui non è sfuggita la loro insofferenza al controllo. Dei tre, solo il guidatore, un quarantenne marocchino, aveva con sé documenti e patente di guida. Ma il nervosismo che mostravano è parso ingiustificato ai poliziotti, che li hanno perquisiti. Nella tasca di uno dei tre è spuntato mezzo grammo di hashish, che l’uomo deteneva per uso personale. Ma la pattuglia della Sottosezione di Viareggio è voluta andare a fondo, procedendo alla verifica delle impronte digitali.

Gli agenti si sono accorti che uno di loro era latitante, poiché il Tribunale di La Spezia aveva emesso nei suoi confronti un mandato di cattura nel febbraio del 2017. Lui, l’anno prima, era stato arrestato per spaccio e condannato a otto mesi di carcere. Dopo essere stato ammesso ai benefici di legge, lo straniero era sparito dalla circolazione e, per tale motivo, il giudice ne ha disposto l’arresto.  Ora si trova in carcere a Lucca, ove è stato condotto dalla Polstrada

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.