L'intreccio ospitalità - malavita organizzata

Richiedenti asilo: in Italia ci sono 5 centri d’accoglienza, due sono nel mirino della magistratura

di Paolo Padoin - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

Il Cara di Mineo

ROMA – Sono quattro i Centri di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) operativi attualmente in Italia. Oltre a quello di Crotone – Isola capo Rizzuto (con una capienza di 1.200 posti), la cui gestione è finita nel mirino della Dda di Catanzaro, ci sono anche quelli di Castelnuovo di Porto (Roma), da 900 posti, Foggia-Borgo Mezzanone (1.400 posti), Bari (1.600 posti) ed il più grande d’Europa, a Mineo (Catania), che ospita 3.000-3.500 persone ed è stato coinvolto in un”inchiesta sugli appalti condotta dalla procura catanese.

Il costo medio di un richiedente asilo è di 35 euro al giorno. Solo per l’ospitalità degli 8.600 richiedenti asilo presenti nei Centri del ministero la spesa sostenuta è dunque intorno ai 300mila euro al giorno. Altri sono ospitati – allo stesso costo – nello Sprar, il Sistema di protezione per rifugiati e richiedenti asilo messo in piedi insieme ai Comuni. L’obiettivo del Viminale è quello di superare i grossi centri, che negli anni hanno portato una serie di criticità e favorire i piccoli numeri con l’accoglienza diffusa. Gli ospiti dei centri possono entrare ed uscire liberamente dalle strutture.

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.