Da martedì 23 a domenica 28 maggio

Firenze: Massimo Ranieri chiude la stagione alla Pergola con «Teatro del Porto»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

Massimo Ranieri in Teatro del Porto

FIRENZE – Da martedì 23 a domenica 28 maggio al Teatro della Pergola c’è Massimo Ranieri con «Teatro del Porto», diretto da Maurizio Scaparro.

Dopo il successo di «Viviani Varietà», Ranieri e Scaparro tornano a esplorare la figura del grande drammaturgo napoletano Raffaele Viviani, le sue poesie, le parole, la musica suonata dal vivo.

La Napoli portata in scena è la stessa cui, già cent’anni fa, Viviani guardava con amore e ironia, descrivendola con crudo realismo e squisita sintesi di linguaggio. A essere rappresentata è la teatralità degli emigranti, dei pescatori, dei guappi, dei gagà, delle cocotte, delle prostitute: quel mondo della strada che per primo e più fortemente colpì la fantasia dell’artista.

Protagonisti gli emigranti, le cui penose vicende di fatiche e di dolore sono entrate nella letteratura popolare grazie al contributo proprio di Viviani, i contadini, gli artigiani, gli operai, sradicati dal loro ambiente naturale, costretti a espatriare con dolore e angoscia, avendo piena coscienza che se le cose andassero in maniera giusta, troverebbero da vivere nel loro Paese, non si venderebbero come schiavi, in terre sconosciute e infide, sfruttati da padroni spietati.

«Abbiamo pensato a uno spazio amato da Viviani – spiega Maurizio Scaparro – a uno spazio neutro sospeso tra mare e terra (quasi un ‘porto delle nebbie’ come con Massimo Ranieri l’abbiamo chiamato, sorridendo, durante le prove), uno spazio che favorisse lo scambio di conoscenza e di esperienze che venivano dal mare, e dove vorremmo che Viviani ci portasse per mano attraverso il suo teatro e la sua musica, per ricordare sogni e delusioni di una grande città e per accompagnarci verso un futuro già cominciato scoprendo anche, grazie a lui, parole vecchie e nuovi significati come Mediterraneo, emigrazione e, con il necessario ottimismo, cultura, musica, teatro, Europa.

Esiste in alcuni di noi la memoria storica o il lontano ricordo di una mitica Napoli vissuta mentre già stava cambiando. Questa memoria è stata per Massimo Ranieri e per me il primo filtro, ma anche lo stimolo, dopo la felice esperienza di Viviani Varietà, per lavorare su un nuovo spettacolo che potesse avere come testimonianza rinnovata di questo mondo così straordinariamente ricco la figura stessa di Raffaele Viviani».

Teatro della Pergola

Da martedì 23 a domenica 28 maggio (ore 20:45, domenica ore 15:45)

Compagnia Gli Ipocriti / Massimo Ranieri in «Teatro del Porto», versi, prosa e musica di Raffaele Viviani, progetto e direzione artistica Massimo Ranieri, regia Maurizio Scaparro, con Ernesto Lama, Angela De Matteo, Gaia Bassi, Roberto Bani, Mario Zinno, Ivano Schiavi, Antonio Speranza, Francesca Ciardiello e con Ciro Cascino (pianoforte), Luigi Sigillo (contrabbasso), Donato Sensini (fiati), Sandro Tumolillo (violino), Giuseppe Fiscale (tromba), Mario Zinno (batteria); elaborazioni e ricerche musicali Pasquale Scialò; scena e costumi Lorenzo Cutùli; disegno luci Maurizio Fabretti; coreografie Giorgio De Bortoli; aiuto regia Roberto Bani.

Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria: Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, Firenze, 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30. Circuito regionale BoxOffice e online

www.teatrodellapergola.com

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.