Questa volta si schiera a fianco dei 180.000 rom

Roma: Laura Boldrini difende anche i rom, la Presidenta si lancia a tutto campo a favore di alcune minoranze, non troppo gradite alla popolazione

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

ROMA – Laura Boldrini, presidenta della Camera, strenua difensora dei diritti delle minoranze (a suo dire) oppresse, dopo aver difeso a spada tratta l’accoglienza a prescindere, senza indietreggiare neppure di fronte a casi evidenti di ingresso della malavita, come quello del Cara di isola Capo Rizzuto, scende adesso in campo a favore dei rom.

Forse influenzata dalla famosa foto del governatore toscano Rossi immortalato a fianco di una famiglia rom ha dichiarato: «E’ interesse nazionale affrontare e risolvere la questione dell’integrazione dei Rom e dei Sinti». Lo afferma la Presidenta  al termine dell’incontro con una delegazione della comunità Rom e Sinti, guidata dall”attrice e attivista Dijana Pavlovic. Forse una gran parte, senz’altro maggioritaria, del popolo italiano, sarà ancora una volta in disaccordo con la Presidenta. Che aggiunge «purtroppo  in Italia c’è grande ignoranza sulla storia di questa minoranza che è nel nostro Paese da oltre settecento anni. Anche l’idea dei campi dove si pensa debbano stare per scelta loro è tutta italiana, visto che non esiste nel resto d’Europa. Ad esempio in Andalusia e in Camargue vivono perfettamente integrati e addirittura la loro presenza è significativa di una cultura di quei territori, rappresenta un’attrattiva. Molti – aggiunge – pensano che chissà quanti sono, e invece sono al massimo 180mila, per metà italiani. Chi può pensare che 180mila persone possano essere un problema per un Paese così vasto come l’Italia? Purtroppo – conclude – c’è chi crea questo problema ad hoc, pensando che sia un tema scottante, quando invece diventa tale solo se non lo si gestisce, emarginando e ostacolando la piena integrazione».

Certo Presidenta, 180.000 rom che non vogliono integrarsi non sono un problema, 180.000 (e più) migranti che arrivano ogni anno non sono un problema. Forse per lei, che vive nel suo ambiente dorato e protetto (dalla scorta) della Camera dei deputati, ma per il popolo italiano tutto questo complesso di presenze costituisce un problema grave – anche di sicurezza e di ordine pubblico – che le autorità dovrebbero risolvere.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.