Chiesta dai parlamentari del M5S

Forteto: via libera del Senato alla commissione d’inchiesta parlamentare. Mugnai: «Era l’ora»

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
L'ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

L’ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

ROMA – Via libera dalla commissione Giustizia del Senato all’istituzione di una commissione di inchiesta parlamentare sulla comunità toscana per minori Il Forteto.

La Commissione, chiesta a gran voce dal Questore M5S Laura Bottici, è dotata di specifici poteri ispettivi e dovrebbe, come si legge nella relazione, accertare i fatti e le ragioni per cui le pubbliche amministrazioni e le autorità giudiziarie interessate, comprese quelle investite di poteri di vigilanza, abbiano proseguito ad accreditare come interlocutore istituzionale la comunità Il Forteto, anche a seguito di provvedimenti giudiziari riguardanti abusi sessuali e maltrattamenti riferiti a condotte all’interno de Il Forteto.

«Salutiamo con soddisfazione, dopo tante resistenze da parte del Pd, il via libera della commissione giustizia del Senato all’istituzione di una commissione d’inchiesta parlamentare sulla comunità Il Forteto. Quello di oggi è un passo importante nel segno dell’assunzione di responsabilità e della giustizia che le istituzioni debbono ai tanti, ragazzi di allora e adulti di oggi, che sono rimasti vittime delle pratiche abusanti di quella comunità-setta cui erano affidati», lo afferma il capogruppo Fi in Consiglio della Toscana, e presidente della prima commissione d’inchiesta regionale su Il Forteto, Stefano Mugnai.

«L’istituzione di una commissione d’inchiesta parlamentare – aggiunge in una nota – era l”obiettivo finale del nostro lavoro, certi come siamo che solo i poteri ispettivi di una commissione parlamentare possano gettare ancora maggior luce sul dramma accertato, prima che per via giudiziaria. Adesso il lavoro, i documenti e le esperienze accumulate nelle due commissioni d’inchiesta toscane, che tanto hanno contribuito a far luce su questa triste vicenda, sono a disposizione dei senatori».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.