Le rivelazioni del New York Times

Washington: Trump avrebbe rivelato in formazioni riservate ai russi. Reazioni dell’Ue

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

ROMA – I paesi dell’Ue potrebbero smettere di condividere informazioni di intelligence con gli Stati Uniti se Donald Trump avesse condiviso informazioni segrete con la Russia. Lo riferiscono fonti ufficiali europee all’Associated Press, dopo il caso sollevato dal Washington Post, secondo cui Trump avrebbe rivelato una informazione altamente classificata al ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov e all’ambasciatore di Mosca in Usa Serghiei Kisliak durante il loro incontro alla Casa Bianca la scorsa settimana.

Secondo il New York Times, le informazioni classificate che il presidente Trump ha condiviso con la Russia sono state fornite da Israele, che è uno degli alleati più stretti e importanti degli Stati Uniti. Trump sarà in Israele la prossima settimana.

«Come presidente volevo condividere con la Russia (durante un incontro alla Casa Bianca programmato pubblicamente), cosa che ho il diritto assoluto di fare, fatti relativi al terrorismo e alla sicurezza del volo aereo. Ragioni umanitarie, inoltre voglio che la Russia rafforzi notevolmente la sua lotta contro l’Isis e il terrorismo»: così il presidente Usa Donald Trump ha commentato in un tweet le accuse del Washington Post .

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.