Il tappone appenninico

Giro d’Italia, Firenze: oggi 17 maggio la tappa di Bartali, con quattro salite

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa
Ottocento ebrei devono la vita a Gino Bartali

Gino Bartali

FIRENZE – A Gino Bartali, alla cui memoria è dedicata, questa 11/a tappa del 100/o Giro d’Italia di ciclismo, in programma oggi 17 maggio da Firenze (Ponte a Ema) fino a Bagno di Romagna, lunga 161 chilometri, sarebbe piaciuta tantissimo. La carovana attraverserà le province di Firenze, Arezzo, Forlì e Cesena, fra Toscana ed Emilia Romagna, in un saliscendi quasi in apnea.

Il più classico dei tapponi appenninici partirà proprio dal paese di Ginettaccio e ai corridori riserverà solo una quindicina di chilometri di pianura. Per il resto, il menù del giorno presenta tante salite. Si scaleranno quattro colli in sequenza, senza tratti intermedi in pianura: il Passo della Consuma (1.060 metri, dopo 31,8 km, Gpm di 2/a categoria); il Passo della Calla (1.295 metri, dopo 64,2 km, Gpm di 3/a categoria); il Passo del Carnaio (770 metri, dopo 102,4 km, Gpm di 3/a categoria); il Monte Fumaiolo (1.347 metri, dopo 135,8 km, Gpm di 2/a categoria).

Al termine del Passo del Carnaio, la carovana passerà una prima volta da Bagno di Romagna, sulla linea d’arrivo, poi coprirà un anello di circa 52 chilometri che, dopo il Gpm del Monte Fumaiolo, quindi affronterà una lunga discesa fino all’arrivo. Gli ultimi chilometri non saranno solo in discesa, ma anche in falsopiano, a salire dai 3.500 metri all’arrivo, con una discesa veloce, diverse curve e tornanti. Breve passaggio nell’abitato di San Pietro in Bagno, ultima curva ai -5.900 metri e lungo rettilineo leggermente arcuato, ma largo 6 metri.

Le salite che possono fare la differenza sono due su quattro: Passo del Carnaio, lunga 11,450 km, con un dislivello di 513 metri, una pendenza media del 4,5 per cento e massima dell’11; Monte Fumaiolo, la cui ascesa misura 23,100 km, ha un dislivello di 847 metri, una pendenza media del 3,7 per cento e massima del 12. Due i traguardi volanti di giornata: al km 48,2 di Stia e al km 107,9 di San Pietro in Bagno, dove verranno assegnati 3″, 2″ e 1″ di abbuoni.

Il ritrovo di partenza è fissato in piazzale Michelangelo, a Firenze, il via alle 12.20; l’arrivo è in via Circonvallazione, a Bagno di Romagna; i corridori sono attesi fra le 17 e le 17.30. Per 29 volte Firenze è stata sede di tappa del Giro, l’ultima delle quali nel 2013 (vittoria del russo Maksim Belkov), Bagno di Romagna è all’esordio rosa.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.