Un paese assediato

Rignano sull’Arno (Firenze): intercettazioni fra Tiziano e Matteo Renzi. La gente: «I giornalisti hanno rotto…». Cronisti identificati dai carabinieri

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

Tiziano Renzi

RIGNANO SULL”ARNO (FIRENZE) – Roberto Bargilli, detto Billy, l’ex autista di Matteo Renzi alle primarie del 2013 e soprattutto amico di Tiziano Renzi, commenta  la pubblicazione delle intercettazioni della telefonata tra l”ex premier e il padre e il possibile beneficio per il Pd. «Ne escono benissimo sia Matteo che Tiziano. Alla fine ci hanno fatto un favore, questa è davvero la volta che arriviamo al 45%».  Bargilli è assessore uscente a Rignano sull’Arno e ricandidato nella lista del Pd che sostiene la candidata a sindaco Eva Uccella. «Ne escono alla grande», aggiunge sorridendo davanti a casa. Poi, sulla reazione avuta oggi da Tiziano Renzi verso un cronista risponde sempre sorridendo: «Non ne può più. Ha ragione, non riesce neppure ad uscire di casa senza avere voi giornalisti intorno. E’ logico che alla fine uno perda la pazienza, che mandi anche a quel paese…».

«Ancora! Siete qui un”altra volta». Così molti cittadini di Rignano sull’Arno hanno accolto giornalisti e telecamere arrivati per cercare Tiziano Renzi, il padre del segretario del Pd Matteo, dopo la pubblicazione di una telefonata tra loro, registrata dagli inquirenti il 2 marzo scorso. Tiziano è ancora protagonista quando incontra il primo cronista in piazza a Rignano: «Via dalle palle… avete rotto i c….», dice mentre si allontana da una telecamera . Una reazione che secondo l’amico Roberto Bargilli, detto Billy, è normale.  E’ proprio Bargilli a dare un’interpretazione positiva della pubblicazione della telefonata. Più tardi anche Tiziano risponde al telefono con toni diversi, «ti dico solo buon pomeriggio», risponde al cronista mentre alla porta di casa si affaccia un attimo la moglie che chiude subito la porta. In mattinata un paio di cronisti appostati davanti alla porta erano stati identificati dai carabinieri. A Rignano il paese è diviso ma nessuno parla male di Matteo. I candidati a sindaco, l”attuale primo cittadino Daniele Lorenzini, sostenuto da una lista civica, e Eva Uccella (la candidata del Pd), si augurano che queste polemiche restino fuori dalla campagna elettorale. Chi è ‘amareggiato è l’avvocato Federico Bagattini, difensore di Tiziano, ma solo perchè anche gli avvocati ormai leggono gli atti sui giornali. Comunque da questa vicenda ne escono bene entrambi, conclude il legale convinto che non emergano cose negative da quanto uscito su Il Fatto quotidiano.

Tag:, , , , ,

Commenti (1)

  • PIERLUIGI

    |

    Ai tempi dello scandalo di Castello, su di un quotidiano fiorentino, vennero pubblicate le registrazioni delle telefonate tra i vari presunti imputati.
    Non fu alzato nessun polverone, nonostante che “il segreto istruttorio” fosse già da quei tempi in vigore.
    Come mai due pesi e due misure?

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.