Riad: Trump accolto in pompa magna dalle autorità saudite

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa

RIAD –  Calorosa accoglienza da parte delle autorità saudite al presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel suo primo viaggio all’estero da quando ha assunto la guida della Casa Bianca. L’accoglienza, in pompa magna, riservata a Trump contrasta con il trattamento, piuttosto freddo, ricevuto un anno fa nella sua ultima visita, l’ex presidente Barack Obama criticato da Riad per aver avviato un dialogo con l’Iran, rivale regionale dell’Arabia Saudita.

L’Air Force One del nuovo presidente degli Stati Uniti è atterrato poco prima delle 10:00 (italiane) all’aeroporto internazionale King Khaled a Riad, dove è stato srotolato un tappeto rosso. Il re Salman ha accolto il suo ospite stringendo la mano di Trump e di sua moglie, Melania. La first lady degli Stati Uniti, con i capelli al vento, era vestita sobriamente: pantaloni larghi a vita alta e una camicia a maniche lunghe di colore nero, con una cintura d’oro. L’80enne monarca saudita, aiutato con un bastone, ha accompagnato la coppia presidenziale fino alla sala d’onore dell’aeroporto sedendosi tra Trump e sua moglie.

Nel pomeriggio è previsto un incontro tra Trump e il re Salman.

Sempre a Riad, domenica, Trump parlerà di fronte a una cinquantina di leader musulmani e arabi in un discorso che illustrerà le sue speranze per una visione di pace dell’Islam: vertice che è stato benedetto dall’imam della Mecca.

Dopo Riad, Trump, andrà in Israele, Territori palestinesi, Vaticano, Bruxelles e in Sicilia per i vertici della NATO e del G7.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.