Viola, il terzo posto resta vicino ma la classifica si accorcia

FIRENZE – La domenica senza calcio dei tifosi fiorentini si consuma sul divano, in attesa dei risultati delle altre. Se Bologna-Fiorentina non fosse stata rinviata ieri forse al Dall’Ara si sarebbe giocato, ma alla fine forse è meglio così: quando – martedì – scenderanno di sicuro in campo visto che sono previsti 7 gradi, Jovetic e compagni sapranno ciò che hanno combinato le dirette concorrenti per l’Europa.

Qualcuna – la Lazio ma anche l’Udinese – scenderanno in campo domani, altre hanno giocato oggi: nel derby della Madonnina ha dominato il Milan ma è uscito il risultato più gradito ai viola, un pareggio. Che tiene i nerazzurri a portata di sorpasso e non lancia gli uomini di Allegri a distanza insormontabile.

Ma al di là dei sogni Champions, Montella ammonisce sempre l’ambiente sulla necessità di pensare anzitutto all’Europa League e allora le vittorie – esterne – di Catania e Roma dicono che comunque la Fiorentina non potrà distrarsi fino all’ultimo e, soprattutto, ricominciare a far punti anche in trasferta.

Possibilmente fin da dopodomani, quando a Bologna dovrebbero scendere in campo gli stessi undici che avrebbero giocato oggi pomeriggio, con Sissoko al posto di Pizarro in cabina di regia e la conferma di Ljajic in attacco. Domani comunque è prevista la rifinitura e, finalmente, la partenza per l’Emilia.  

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.