A Foiano della Chiana (Arezzo)

Domani la battaglia dei coriandoli da guinness

di Marco Gemelli - - Eventi

Coriandoli e bandiere a Foiano

Coriandoli e bandiere a Foiano

FIRENZE – L’obiettivo sarà la conquista del Guinness dei primati per il secondo anno di fila: dopo aver realizzato nel 2012 il trenino umano più lungo del mondo, stavolta il Carnevale di Foiano della Chiana (Arezzo) – il più antico d’Italia, giunto alla 474° edizione – ci riprova con la battaglia di coriandoli più grande del mondo. L’appuntamento con la “scoriandolata” è per domenica 3 marzo, in occasione dell’ultima domenica di carnevale: foianesi e turisti si ritroveranno in piazza Fra Benedetto alle 17 e, debitamente armati di coriandoli, daranno vita a un flash mob con la battaglia più grande che si sia mai vista.

Sempre domenica, intanto, verrà premiato il carro vincitore della tradizionale gara tra i cantieri. In competizione il carro degli Azzurri con la parodia della globalizzazione che ha portato il mondo a dividersi tra angeli e demoni, quello del cantiere Bombolo che ha messo in scena il quinto elemento, ovvero la natura, come unica via per regolarizzare il mondo attraverso il suo intervento. C’è poi il carro allegorico del Cantiere dei Nottambuli con gli elementi della quotidianità attuale: inquietudine, inganno, rassegnazione, tristezza; e infine i Rustici con la rappresentazione della situazione sociopolitica italiana.

La proclamazione del vincitore sarà preceduta (alle 18,30, corso Vittorio Emanuele II) da una speciale rificolonata, tra le più suggestive d’Italia, e dalla particolare cerimonia dei saluti al Re Giocondo, il sovrano del Carnevale, che nell’occasione (alle 19, piazza Matteotti) darà lettura del suo “testamento” in rima raccogliendo fatti e misfatti dei suoi sudditi in chiave ironica. Insieme ai carri allegorici nelle vie del paese anche i musicisti della Bandaccia di Foiano. Ad animare la folla in festa anche le percussioni della Masquerada, il gruppo ritmico partito proprio da Foiano della Chiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: