Festa della Donna, tutti gli eventi per celebrare l’universo femminile

Tanti gli eventi in programma per festeggiare la donna
Tanti gli eventi in programma per festeggiare la donna

FIRENZE – Non solo una giornata dedicata alle donne, ma un mese intero (quello di marzo) ricco di eventi. E’ variegato il programma pensato per festeggiare l’universo femminile: un calendario che comprende momenti di confronto e di riflessione, concerti, denunce di violenze e di sopraffazioni, con in più l’appuntamento – promosso dal Comune – per il 5 aprile con Serena Dandini e il suo spettacolo dal titolo “Ferite a morte” al teatro della Pergola.

Oggi sono ben 16 le iniziative previste (molte delle quali potranno essere seguite in streaming su Radio Fleur). A Palazzo Medici Riccardi è fissato l’incontro con studenti e docenti degli istituti superiori della provincia sul tema della violenza di genere e il convegno “8 marzo: ascolta la mia voce. Omicidi, violenza, stalking, maltrattamenti sulle donne. Tra casi di cronaca e silenzio”, promosso dall’associazione stampa Toscana, con il patrocinio di Provincia e Comune.

In piazza della Repubblica, per tutto il giorno, va in scena “l’Atelier dei prodotti agricoli al femminile, l’altra metà della terra in piazza”, a cura dell’associazione Donne in Campo Toscana e della commissione pari opportunità del Comune insieme agli assessorati all’ambiente e Pari opportunità. Per l’occasione saranno organizzati due laboratori: Orti in città e Quello che c’è sul riuso del cibo. Alle 17.30, invece, alla biblioteca delle Oblate, Daria Bignardi presenta il suo libro “L’acustica perfetta”, mentre sempre alla stessa ora – ma all’Sms di Rifredi – si svolge l’incontro, coordinato dalla commissione pace e diritti umani, “Aouatif Mazigh i diritti delle donne di oggi”.

Altri appuntamenti animano la città: al Caffè Letterario Le Murate (in piazza delle Murate), alle 17, è possibile partecipare all’ “Incontro con le Persone libro”, evento curato dall’associazione Culturale Donne di carta; alle 18 è in programma “Donne tra le righe. Come promuovere la lettura: idee, letture e progetti” Controradio talk show in collaborazione con La Nottola di Minerva; alle 19 è attesa la proiezione del docu-film “Johanna Knauf. Direttrice d’orchestra: music to the people!, cosa succede quando una donna fonda e dirige un’orchestra” di Silvia Lelli.

Inoltre, per l’8 marzo il Comune propone l’ingresso gratuito per le donne nei musei civici fiorentini. E’ necessario prenotarsi (in maniera sempre gratuita) per le visite alla Torre di Arnolfo a Palazzo Vecchio e la Cappella Brancacci: la prenotazione si può effettuare telefonando dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 17 allo 055 2768224 oppure allo 055 2768558, o inviando una mail all’indirizzo info.museoragazzi@comune.fi.it.

Ma non è tutto. La Pergola presenta infatti “Le donne che hanno fatto hanno fatto il Teatro. Bizze, duelli e pettegolezzi tra il palco e la platea, da Eleonora Duse alle sorelle Polpetta”, un viaggio divertente e interessante tra cronache conosciute e storie mai raccontate dal Settecento ai giorni nostri per una storia del teatro tutta al femminile. La prenotazione è obbligatoria, da effettuare via mail all’indirizzo museo@teatrodellapergola.com entro le 12 di oggi.

Il calendario dedicato interamente al gentil sesso tuttavia non termina qui: per consultare gli altri appuntamenti (dei prossimi giorni) è possibile visitare l’apposita pagina dedicata del sito del Comune.

E sempre per restare in tema, da Firenze è partito anche il progetto “Perché l’Italia sia un Paese per donne” con cui l’assessorato e la commissione consiliare alle Pari Opportunità della Provincia e del Comune vogliono ricordare al futuro Presidente del Consiglio e ai nuovi membri del Parlamento l’importanza di alcuni temi “rosa”, quali il sostegno all’occupazione femminile, la lotta alla discriminazione sul lavoro, la promozione di una cultura del rispetto fra i generi e il contrasto alla violenza sulle donne. Messaggi semplici, ma scritti a chiare lettere in una cartolina indirizzata a Roma come un fondamentale memorandum dei diritti che le donne reclamano.

L’assessore della Provincia di Firenze, Sonia Spacchini, insieme all’assessore alle pari opportunità del Comune Cristina Giachi, alla presidente della commissione consiliare alle pari opportunità della Provincia, Loretta Lazzeri, e del Comune, Maria Federica Giuliani, hanno sottoscritto le cartoline, stampate in duemila copie, e hanno dato il via alla raccolta delle adesioni on line, attraverso cui ognuno potrà firmare simbolicamente il messaggio. I nominativi di coloro che sottoscriveranno l’appello entro il 31 marzo 2013, saranno aggiunti come mittenti della cartolina che sarà consegnata personalmente a Roma da una delegazione fiorentina.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.