Sondaggi, il premier Letta batte Renzi: è il leader politico più apprezzato

Enrico Letta, premier incaricato
Enrico Letta batte nei sondaggi Matteo Renzi. E’ il leader politico più apprezzato

FIRENZE – Rispetto a qualche settimana fa, si rovesciano le carte in tavola. Almeno a livello di fiducia nei confronti dei rappresentanti politici del Paese. E’ infatti il Presidente del Consiglio Enrico Letta, con il 62% dei consensi, il leader politico più apprezzato in questo momento dagli italiani. Il dato emerge da un’indagine dell’Istituto Swg in esclusiva per Agorà, su Rai Tre: una stima che segna un decisivo cambio di rotta, poiché la fiducia nel nuovo premier supera quella nel sindaco di Firenze Matteo Renzi (60%), al vertice nei sondaggi fino alla settimana scorsa. Evidentemente, il nuovo premier – ugualmente giovane – ha saputo raccogliere consensi in questi giorni e battere il tanto amato (e discusso) primo cittadino del capoluogo toscano, che ad ogni modo resta saldamente al secondo posto.

Per quanto riguarda gli altri leader, la fiducia nel presidente della Repubblica Napolitano si attesta invece intorno al 59%, mentre al 35% quella nel segretario del Pdl Alfano. Con un distacco di 5 punti lo segue il governatore della Puglia Nichi Vendola (30%), che supera nei sondaggi Silvio Berlusconi (28%). A distanza di un punto (27%) c’è infine il leader dei 5 Stelle Beppe Grillo. La fiducia in Mario Monti si attesta al 24%.

Matteo Renzi al secondo posto nella graduatoria dei politici più apprezzati

Ma non è tutto. Sempre secondo il sondaggio Swg, oltre la metà degli italiani (62%) guarda infatti con fiducia al nuovo esecutivo guidato da Letta, che tuttavia – è bene sottolinearlo – non raggiunge la stessa quota di consensi ottenuta nel novembre del 2011 dal neonato governo Monti (71%). Persino i governi precedenti non avevano raggiunto il 50%: alla sua nascita nel 2008, il governo Berlusconi raccoglieva la fiducia del 49% degli italiani, mentre il 45% guardava con ottimismo l’esecutivo guidato da Prodi appena formato nel 2006.

Andando avanti, il sondaggio rivela comunque le incertezze, in termini futuri, del nuovo esecutivo: quasi la metà degli italiani (48%) approva la nascita del governo Letta, ma soltanto il 7% crede che durerà l’intera legislatura. Ad essere soddisfatto del nuovo esecutivo è il 70% degli elettori di centrodestra e quasi la metà (48%) di centrosinistra, contro il 21% dei sostenitori del Movimento 5 Stelle. Ma quanto durerà il governo? Per il 44% almeno un anno, mentre per il 22% durerà soltanto pochi mesi. Il 16%, infine, ritiene che l’esecutivo presieduto da Letta avrà circa 2 0 3 anni di vita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *