Scandalo escort a Firenze, l’inchiesta si allarga

Scandalo escort a Firenze, le foto dei pedinamenti della Polizia fuori dagli hotel dove le escort si prostituivano
Scandalo escort a Firenze, le foto dei pedinamenti della Polizia fuori dagli hotel dove le escort si prostituivano

FIRENZE – Adriana, rumena di 42 anni, sta rivelando nuovi particolari ai magistrati della Procura di Firenze che stanno conducendo le indagini sullo scandalo legato alle escort, che incontravano facoltosi e potenti della città.

L’Ape Regina alloggiava gratuitamente in un appartamento concesso da una cooperativa. Fari puntati anche su un orologiaio molto noto nel capoluogo. Nell’agenda di oltre 200 ragazze professionisti, impiegati pubblici e giornalisti.

Al momento sono 14 le persone fermate, tutte accusate per sfruttamento della prostituzione. Si tratta di medici, professionisti, dipendenti pubblici e albergatori. Sono coinvolte oltre 200 ragazze tra escort professioniste, studentesse e casalinghe: gli incontri proprio in un albergo. I clienti sceglievano le escort su un sito con server in Slovacchia. Poco dopo ricevevano un sms con orario e luogo dell’incontro.

L’escort rumena era stata in Italia già una decina di anni fa, quando lavorava per una cooperativa. Poi Adriana è tornata in Italia nel 2011 e ha ottenuto nuovamente l’appartamento in forma gratuita.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.