Maltempo, danni per tromba d’aria e nubifragio a Poggibonsi

Sottopassi inondanti durante il nubifragio abbattutosi ieri sera su Poggibonsi

SIENA – «Stiamo valutando una eventuale richiesta danni per eventi di calamità naturale. Quello che è accaduto ieri sera è stato un evento eccezionale per la gran mole d’acqua e per la violenza con cui è caduta». Parole del sindaco di Poggibonsi, Lucia Coccheri, all’indomani della tromba d’aria e del nubifragio che si è abbattuto sulla città.

L’evento climatico si è abbattuto sulla città senese a partire dalle 20 circa ed è proseguito con inaudita violenza per oltre trenta minuti. Svariati i luoghi e le strade che si sono allagate, numerosi gli alberi divelti. Una volta terminata la fase del nubifragio l’acqua ha ricominciato a defluire dalle condutture fognarie e, gradualmente, grazie all’impegno di cittadini e di tutti i soggetti che si sono attivati, la situazione ha iniziato a normalizzarsi. Nell’arco di un paio di ore tutte le strade sono state riaperte (compresa l’entrata di Poggibonsi sulla Siena-Firenze) e tutti gli alberi divelti sono stati tolti dalla carreggiata.

Dalle prime ore di questa mattina è iniziata un’opera straordinaria di pulitura delle strade e di alcuni luoghi come il sottopasso di largo Gramsci. Qui la gran mole d’acqua aveva sommerso il locale pompe ed è stato necessario prima sgomberare e poi iniziare a lavorare sul gruppo elettrogeno per rimetterlo in funzione. Anche nel sottopasso di via Boninsegna i lavori sono in corso per ripristinare l’impianto semaforico bloccato sul rosso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.