Strage di Viareggio, 33 a giudizio anche Moretti

La strage di Viareggio del 29 giugno 2009
La strage di Viareggio del 29 giugno 2009

VIAREGGIO – Tutti a giudizio gli imputati per la strage alla stazione di Viareggio che il 29 giugno 2009 provocò 32 morti. Sono 33 persone fisiche e alcune società a essere sul banco degli imputati. C’è anche Mauro Moretti, l’amministratore delegato di Ferrovie. E con lui anche gli altri funzionari del gruppo entrati nell’inchiesta della Procura di Lucca. La decisione è stata presa dal Giudice per l’udienza preliminare, Alessandro Dal Torrione.

I reati contestati sono disastro ferroviario colposo, incendio colposo, omicidio e lesioni colpose. La prima udienza è fissata per il 13 novembre.

Il prossimo atto formale è fissato per il 27 luglio ed è ancora in mano al giudice per l’udienza preliminare Dal Torrione. Si tratta della costituzione del fascicolo, ovvero della formazione del fascicolo con gli atti da subito a disposizione del collegio giudicante. Sono gli atti garantiti e quelli irripetibili, come il risultato dell’incidente probatorio e i verbali.

«Confido che il processo potrà diradare i dubbi» è il commento dell’avvocato Armando D’Apote, difensore di Moretti.

I familiari delle vittime chiedono giustizia, «Moretti deve dimettersi» spiega Daniela Rombi presidente dell’associazione «Il Mondo che vorrei».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.