Pisa, più vigilanza su agroalimentare e pesca

Pesce

PISA – Costituito a Pisa dalla Prefettura un «tavolo di coordinamento delle attività di vigilanza e controllo del comparto agroalimentare e della pesca”, con la partecipazione dei rappresentanti delle Forze di Polizia e delle istituzioni competenti a vario titolo ad effettuare attività ispettive.

Al Tavolo, presieduto dal Capo di Gabinetto del Prefetto Flavio Ferdani, partecipano rappresentanti di Regione, Provincia, Questura, Carabinieri, NAS, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Vigili del Fuoco, Capitaneria di Porto, Camera di Commercio, Direzione Territoriale del Lavoro, Ispettorato Centrale Tutela Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari, Agenzia delle Dogane e Azienda USL.

Il Tavolo si riunirà mensilmente, al fine di garantire un attento e costante monitoraggio dei fenomeni che avvengono sul territorio ed assicurare il coordinamento delle attività ispettive svolte dai diversi enti competenti in materia, nell’ottica di prevenire gli abusi e sanzionare le irregolarità ma senza pregiudicare l’efficienza della produzione.

È stata data così attuazione alla direttiva del 4 luglio 2013, con la quale il Ministero dell’Interno, richiamando l’attenzione sull’importanza del comparto agroalimentare e della pesca per l’economia del nostro paese e per la competitività italiana a livello internazionale, ha invitato i Prefetti ad attivare in sede locale tavoli di coordinamento con la partecipazione dei rappresentanti delle Forze di Polizia e dei diversi livelli istituzionali e soggetti competenti a vario titolo nella materia, al fine di assicurare un’azione sinergica e programmata delle attività ispettive, nell’ottica di prevenire e contrastare le attività criminali e di garantire un attento e costante monitoraggio dei fenomeni che avvengono sul territorio.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.