Concordia, destinazione dello scafo è Piombino

La Concordia adagiata davanti al Giglio
La Concordia adagiata davanti al Giglio

GROSSETO – «I lavori per la rimozione della Costa Concordia procedono: avremo un passaggio a fine estate per il raddrizzamento dello scafo. La destinazione auspicabile è Piombino anche per ridurre il rischio ambientale, ma se al momento Piombino non dovesse essere pronto per accoglierla si percorreranno altre strade». Così il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando a Livorno alla festa del Pd.

Intanto, sulla vicenda Concordia, la Germania attacca l’Italia. Nel naufragio della Concordia le autorità italiane focalizzano la loro attenzione solo sul comandante Francesco Schettino, invece di chiarire fino in fondo le cause complete della tragedia. Il pesante attacco arriva dall’Ufficio federale per le indagini sui disastri marini, che in un rapporto al ministero federale dei Trasporti rimprovera a quello italiano di aver compiuto finora un’inchiesta incompleta. Il domenicale «Bild am Sonntag» rivela il contenuto della missiva indirizzata al ministro Peter Ramsauer, in cui si definisce l’inchiesta condotta dalle autorità italiane «un’iniziativa individuale dell’Italia» e si sottolinea che l’indagine si è soprattutto concentrata sul comportamento del capitano Schettino, ma non sulle lacune delle misure sicurezza impiegate nel corso delle operazioni di soccorso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.