Towner, Rea e Gatto al «Bargello Jazz»

Bargello Jazz
Bargello Jazz

FIRENZE – Sinfonie jazz coinvolgeranno tre serate fiorentine da trascorrere all’aperto. Si tratta della rassegna «Bargello Jazz» che quest’anno cambia location, non più nel Giardino di Boboli – la kermesse l’anno scorso non a caso si chiamava «Pitti Jazz» – ma presso il cortile del Museo nazionale del Bargello.

Diverso il luogo, uguale la personalità dell’evento. Tre concerti all’insegna dei ritmi sincopati e trascinati di musicisti appartenenti alla sfera internazionale e nazionale del genere.

Si comincia domani sera, domenica 8 settembre, con la prima serata del «Bargello Jazz». Si esibiranno in concerto tre artisti facenti parte del panorama jazz italiano: Danilo Rea, il pianista, Paolo Damiani, al violoncello a cinque corde e Martux_ m alle elettroniche. Il trio ha inciso un  disco singolare, «Silence», in cui si intrecciano gli strumenti classici alle vibrazioni elettroniche, per evocare le ambientazioni di Roma capitale. Il cd è stato inciso in una delle più importanti sale del conservatorio «Santa Cecilia» a Roma, dove Paolo Damiani è direttore del dipartimento jazz. Mentre Danilo Rea è uno tra i più bravi pianisti in Italia, Martux_ m è il pioniere della musica elettronica nel nostro paese. Ha partecipato a numerosi festival come la Festa del Cinema di Roma e vanta di collaborazioni come con la compositrice jazz Rita Marcotulli.

Martedì 10 settembre si esibirà invece il compositore, pianista e chitarrista Ralph Towner. Considerato come noto musicista dell’ensemble jazz acustico in Oregon, ha lavorato anche da solista, con collaborazioni importanti come  con il chitarrista statunitense John Abercrombie. Nel 1970 ha fondato il gruppo degli «Oregon» – prodotto fino ad oggi dalla EMC Records – che in quegli anni generò musica dalle influenze non solo di improvvisazione jazz ma anche etniche e folk. Un artista dalle idee sempre innovative, con alle spalle una carriera di oltre trent’anni.

L’ultimo concerto sarà invece mercoledì 18 settembre, con il batterista jazz Roberto Gatto e i nuovi talenti Alessandro Lanzoni e Luca Fattorini. Grazie alle lezioni seguite all’ International Jazz Master Program (In.Ja.M.) – il corso biennale di alta specializzazione dell’istituto Siena Jazz – si è creato l’incontro tra i tre. Roberto Gatto è tra gli artisti più apprezzati nel panorama jazzistico mondiale, che, oltre alla batteria, è organizzatore musicale e band leader.

I concerti dell’8 e del 18 settembre avranno inizio alle ore 21:30, mentre l’esibizione live del 10 settembre inizierà alle 22:15, dato che la data coinciderà con l’evento «Aperitivo Ad Arte».

Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 055 240397 del Music Pool. La prevendita dei biglietti per i concerti è già attiva sul sito eventimusicpool e presso il circuito boxoffice/ticketone.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.